Tracciare beni e oggetti

Tracciare e rintracciare beni e oggetti - App tracciamento | Sygest Srl

Tracciare e rintracciare beni e oggetti

 

Agli inizi del 2000 divenne legge la necessità di tracciare le informazioni sui lotti e sulla provenienza della materia prima impiegata nella produzione dei prodotti alimentari. Sygest, già da alcuni anni, aveva iniziato a sviluppare applicazioni in questo ambito. La prima volta era accaduto, qualche anno prima, in un impianto di produzione di tonno in scatola dove venivano usati i primi TAG RF-ID per tracciare la materia prima, che veniva trasportata nelle varie fasi del ciclo produttivo con delle vaschette che entravano in autoclavi a temperature vicine ai 140°C.

Solo un microchip poteva resistere a tali circostanze: le etichette in carta o PVC sarebbero state annientate. Parliamo dei primi microchip a bassa frequenza che, per essere letti, dovevano quasi venire a contatto con il lettore. Visto il costo, allora quasi proibitivo, non potevano essere a perdere, ma dovevano necessariamente essere riciclate.

Con il passare del tempo e al calo del costo dei microchip, pensammo di applicare i TAG RF-ID anche nei prosciutti del Consorzio del Prosciutto di Parma con una specie di vite in plastica (alimentare) che conteneva il TAG e che veniva poi avvitata esternamente sulla parte che a Parma definiamo “il gambetto”. Anche in questo caso l’obiettivo era quello di riciclare i TAG RF-ID perché, sebbene costassero ormai circa € 1,00 cadauno, considerando il numero totale di prosciutti in circolazione, il valore complessivo risultava comunque elevato.

La vera difficoltà restava dover leggere da molto vicino il microchip: non era ancora possibile quindi leggere in un solo colpo tutti i prosciutti presenti in una scalera.

Un problema simile lo avevamo affrontato alcuni anni prima ponendo un QR-code sulla crosta del Parmigiano Reggiano (cosa che oggi, a distanza di parecchi anni, è diventato uno standard di settore). Anche il QR-code doveva essere letto da vicino con lettori ottici molto potenti e, quindi, si rilevava un costo elevato nel trasferire le informazioni e tracciarne l’avanzamento di stato.

Oggi finalmente sono presenti sul mercato TAG RF-ID UHF che possono essere letti a distanza di 5-6 metri senza difficoltà; ecco quindi che alcuni dei tanti problemi da noi affrontati in tempi pioneristici (anche nell’ambito degli indumenti ospedalieri) per tracciare i dati sono finalmente risolti e risolvibili.

Read more

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Tracciabilità e identificazione merce

identificazione merce - tecnologia RFID | Sygest Srl

Tracciabilità e identificazione merce attraverso la tecnologia RFID – Packing List Fotografica

 

Il settore della logistica manifesta da tempo la necessità di disporre di un sistema di identificazione merce in grado di garantire un livello di servizio impeccabile nei confronti del cliente finale.

Per fare questo, Sygest ha deciso di implementare un sistema di tracciabilità e identificazione merce che consente di avere un maggiore controllo sulle spedizioni ed una superiore efficienza organizzativa, basandosi sulla tecnologia RFID con etichette a perdere.

Al momento il settore del Fashion è quello che ha fatto più uso della tecnologia RFID con etichette a perdere, soprattutto per gli articoli di lusso dove il costo dell’etichetta RFID è irrisorio rispetto al valore del materiale, ma la notevole diminuzione di costo può portarla anche su realtà dove il valore del prodotto è decisamente più basso. In più le nuove etichette che possono essere applicate anche sul metallo, consentono di pensare ad introdurlo anche nelle aziende meccaniche.


identificazione merce - tecnologia RFID | Sygest Srl

Sygest ha realizzato una APP innovativa pensata in prima battuta per la ricerca di un pezzo codificato con un TAG RIFD; funziona su terminali Android e andrà ad integrarsi con Packing List Photo, la soluzione ideata da Sygest per creare una packing list del materiale spedito con associate le relative fotografie.

Read more

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

QenteR Suite a NTS Partner Meeting 2019

QenteR Suite - Gestione visitatori in azienda | Sygest Srl

QenteR ® Suite di Sygest all’evento NTS Partner Meeting 2019

 

Il 19 e 20 settembre 2019, Sygest parteciperà all’evento NTS Partner Meeting 2019 (che si svolgerà nella cornice dell’Hotel Palace di Milano Marittima) – appuntamento congiunto del Gruppo Ranocchi e NTS Informatica – e per l’occasione Sygest presenterà l’innovativa soluzione QenteR ® Suite, il sistema ideato per la registrazione automatica e la gestione digitale degli accessi dei visitatori in azienda.

 

QenteR® Suite: cos’è e a cosa serve

QenteR Suite è la soluzione in cloud per la registrazione e la gestione degli ingressi dei visitatori in azienda, che consente di registrare automaticamente e gestire digitalmente tutti gli accessi degli utenti in modo sicuro, pratico ed efficiente, conformemente alle nuove policy sul trattamento dei dati disposte dal GDPR.

QenteR Suite è composta da:

  • una app, liberamente scaricabile dal visitatore e disponibile sia per dispositivi con sistema operativo Android che iOS;
  • un’applicazione desk per il visitatore che non può/vuole scaricare la app. La soluzione desk consente al visitatore di registrarsi presso la reception aziendale compilando manualmente un form di check-in su tablet;
  • una piattaforma web di backoffice che consente di poter visualizzare lo stato e i visitatori, gestire le sedi aziendali e stampare i QR code per i badge di ingresso/uscita.


QenteR Suite - Gestione visitatori in azienda | Sygest Srl

 

Punti di forza di QenteR ® Suite

  1. Riduzione dei tempi di registrazione – l’accesso in azienda avviene tramite app e sfrutta la tecnologia del QR code presente sul display nel desk accettazione dell’azienda.
  2. Digitalizzazione e automatizzazione delle operazioni – che comporta la notevole riduzione delle tempistiche di registrazione e accettazione in azienda, con conseguente eliminazione del registro e dell’archivio cartaceo.
  3. Garanzia di privacy e sicurezza – la soluzione è conforme alle più recenti prescrizioni in termini di GDPR.

Read more

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

GDPR – Scaduto il periodo di tolleranza

GDPR - Gestione visitatori azienda | Sygest Srl

GDPR – Termina il periodo di tolleranza: dal 20 maggio 2019 sanzioni più salate per i trasgressori

Lo scorso 19 maggio 2019 è scaduto il periodo di prima applicazione del GDPR (General Data Protection Regulation) ovvero il Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali, in cui il legislatore aveva previsto un “periodo di tolleranza” sull’applicabilità delle sanzioni previste dalla normativa.

Per chi non rispetta le regole imposte dal GDPR potranno quindi essere applicate le sanzioni massime previste, senza più nessun attenuante. Si conclude così il periodo definito “di moratoria” (in cui le multe sono state più leggere) stabilito per consentire ad utenti ed aziende di potersi adeguare al nuovo regolamento.

Il GDPR, che rappresenta il nuovo Codice della Privacy applicabile in tutti gli Stati Membri dell’Unione Europea, stabilisce le normative in materia di privacy e introduce obblighi per il Titolare e il Responsabile del trattamento, disciplinando di conseguenza l’intero approccio gestionale di aziende e Pubbliche Amministrazioni nell’ambito del trattamento dei dati.

Per chi viola il GDPR sono previste sanzioni molto salate: i massimali per le società commerciali prevedono il 4% del fatturato, mentre, nel caso di partiti, associazioni e pubbliche amministrazioni, fino a 20 milioni di Euro.

Sono stati già annunciati i controlli programmati da parte del Garante della Privacy, svolti con il supporto della Guardia di Finanza. Nei prossimi sei mesi, saranno sotto la lente d’ingrandimento tutte quelle realtà che utilizzano programmi per raccogliere dati e fidelizzare gli utenti, come: le società commerciali che possiedono sistemi di carte fedeltà, le Grande Distribuzioni, società di lusso, trasporti, telecomunicazioni, banche.

Ulteriori verifiche riguarderanno anche coloro che fanno attività di marketing profilando gli utenti. Ovviamente ci saranno anche dei controlli non programmati, affidati al caso o attraverso segnalazioni e altri canali: il concetto che si vuol far passare è che nessuno possa considerarsi indenne dall’essere controllato.

Per le aziende comunque nulla è cambiato, soprattutto dal punto di vista pratico: in caso di irregolarità accertate verranno applicate le sanzioni “piene” previste dal GDPR, senza più l’applicazione di una riduzione più o meno soggettiva.

Clicca sui seguenti riferimenti per leggere il testo integrale del GDPR – Regolamento (UE) 2016/679 (link) e del Decreto Legislativo n. 101/2018 (link).

Per approfondire il discorso del GDPR: leggi l’articolo del nostro BLOG.

 

QenteR® Suite – La soluzione in cloud per la gestione degli accessi dei visitatori in azienda


GDPR - QenteR Suite - Gestione accessi visitatori | Sygest Srl

Read more

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

QenteR ® Suite

QenteR® Suite - Gestione accessi visitatori | Sygest Srl

QenteR ® Suite – La soluzione in cloud per la gestione degli accessi dei visitatori in azienda

QenteR ® Suite è l’innovativa soluzione ideata da Sygest per la gestione degli accessi dei visitatori in azienda, perfettamente in linea con le policy del GDPR 2018


QenteR Suite - Controllo accessi visitatori | Sygest Srl

Uno degli aspetti più delicati che un’azienda è chiamata a gestire è quello riguardante la gestione visitatori, soprattutto in seguito all’ingresso in scena delle nuove policy sul trattamento dei dati dettate dal GDPR 2018 (General Data Protection Regulation), in vigore dal 25 maggio 2018.

C’è infatti da gestire il trattamento dei dati personali degli utenti che sono registrati all’interno di un database di sistema, garantendone sicurezza e integrità.

QenteR ® Suite consente la registrazione automatica e la gestione digitale di tutti gli accessi dei visitatori in azienda in modo sicuro, pratico ed efficiente.

QenteR ® Suite è costituita da:

  • una app(disponibile sia per dispositivi con sistema operativo Android che iOS) che il visitatore può scaricare liberamente e utilizzare sul proprio dispositivo mobile (smartphone, tablet) creando un profilo personale;
  • QenteR ® Desk, ossia la soluzione altamente personalizzabile e alternativa all’app QenteR ®, per l’utente che non può/vuole scaricare la app. L’utente potrà registrarsi direttamente alla reception aziendale: compilando manualmente un form di «check- in», o, nel caso in cui abbia ricevuto un invito tramite e-mail, utilizzare la funzione «scan invitation» per compilarlo direttamente;
  • una piattaforma web di backoffice che dà la possibilità di visualizzare lo stato dei visitatori, gestire le sedi aziendaligenerare e stampare i QR-code necessari per i badge di ingresso e uscita e gli inviti.

Attraverso QenteR ® Suite uno o più referenti dell’azienda possono essere a conoscenza, in tempo reale, dei visitatori presenti nel perimetro aziendale, con implicazioni positive anche dal punto di vista della sicurezza.

La soluzione, inoltre, consente la spedizione massiva di inviti in occasioni di meeting, forum, riunioni, fiere ed eventi.

Read more

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail