Digital Developer – Corso IFTS

Digital Developer - Corso IFTS del Cisita Parma per l'Industria 4.0 | Sygest Srl

Digital Developer –Tecnico per la progettazione e lo sviluppo di applicazioni informatiche per la fabbrica digitale

 

Cisita Parma, società di servizi per la formazione di Unione Parmense degli Industriali e Gruppo Imprese Artigiane, organizza un corso IFTS di Digital Developer (di cui Sygest® è una delle aziende partner) che rilascia la qualifica di “Tecnico per la progettazione e lo sviluppo di applicazioni informatiche per la fabbrica digitale“.

Sygest® è da sempre promotrice delle attività di formazione orientate alla valorizzazione della cultura professionale, tecnica, tecnologica e scientifica dei diversi settori produttivi legati all’ambito dell’automazione industriale e, in particolar modo, al modello ormai consolidato dell’Industria 4.0.

Il corso IFTS di Digital Developer ha lo scopo di formare figure tecniche altamente specializzate ed esperte nella realizzazione, installazione e manutenzione di applicazioni software legate alla trasformazione digitale dei prodotti e dei processi nelle aziende manifatturiere.

 

Digital Developer – Dettagli del corso IFTS

Il corso IFTS di Digital Developer è totalmente gratuito in quanto co-finanziato dal Fondo Sociale Europeo PO 2014-2020 e dalla Regione Emilia-Romagna ed è a numero chiuso. Possono iscriversi tutti coloro che hanno la residenza o il domicilio nella regione Emilia Romagna e che:

  • hanno conseguito un diploma di istruzione secondaria superiore (oppure sono stati ammessi al quinto anno di un percorso di scuola secondaria superiore);
  • hanno seguito precedenti percorsi di istruzione, formazione e lavoro (dopo l’assolvimento dell’obbligo di istruzione), acquisendo competenze adeguate per poter frequentare il corso con profitto.

Read more

Condividi l'articolo su:

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedintumblrmail

Industrial Internet of Things

Industrial Internet of Things - Industria 4.0 | Sygest Srl

Industrial Internet of Things (IIoT) – Soluzioni per l’Industria 4.0

 

Industrial Internet of Things o (Industry 4.0) è un’espressione molto popolare nel mondo anglosassone per identificare le tecnologie, utilizzate nel contesto industriale, diventate più smart e quindi in grado di rivoluzionare interamente lo scenario aziendale e produttivo, sempre più connesso e ottimizzato attraverso dati e analisi digitali.

Lo scopo dell’Industrial Internet of Things (IIoT) è quello di ottimizzare il processo produttivo connettendo tra loro le macchine, rilevando, acquisendo ed elaborando dati che consentano analisi e manutenzione predittiva, con conseguente risparmio dei costi. Questo è stato uno dei temi trattati nel corso del seminario intitolato “Dalla progettazione CAD al post vendita“, organizzato da Sygest nella giornata di martedi 6 novembre 2018.

Le macchine e i dispositivi collocati all’interno del sistema di produzione possono comunicare e inviare dati attraverso tre modalità: mediante connessione al PLC, a sistemi SCADA o tramite interfacce software in grado di dialogare con dispositivi IoT, sensori intelligenti, etc..

 

1 – PLC

Nonostante l’Industrial Internet of Things o (Industry 4.0) stia facendo passi da gigante il pilastro dell’automazione industriale rimane il PLC, considerato il principale centro di controllo per un sistema di produzione e l’unità di elaborazione centrale per tutte le decisioni in tempo reale.

I PLC vengono progettati per essere dispositivi autonomi e programmabili, in grado di reagire agli input/output ricevuti. Gli algoritmi di controllo al loro interno rispondono alle variazioni di livello logico di pilotaggio che comandano gli attuatori esterni.

I moderni PLC devono garantire:

  • controllo ad alte prestazioni, gli ambienti di produzione necessitano di PLC per elaborare istruzioni, interruzioni e supporto HMI integrato ad alta velocità;
  • connettività di tipo M2M, ovvero Machine-to-Machine, richiedendo così il supporto di più protocolli Industrial Ethernet;
  • sicurezza nelle comunicazioni e interoperabilità funzionale tra diverse piattaforme informatiche.

 

2 – Sistemi SCADA

I sistemi SCADA (acronimo di “Supervisory Control And Data Acquisition” ovvero “controllo di supervisione e acquisizione dati“) sono progettati per controllare un intero impianto di produzione industriale, anche a distanza.

Attraverso sensori e altri strumenti di misurazione collegati a macchinari e strutture della fabbrica, i sistemi SCADA garantiscono un controllo dell’intero sistema. Quando parliamo di sistemi SCADA ci riferiamo a un sistema informatico distribuito in grado di occuparsi della supervisione, raccolta dati e del controllo dell’impianto.

I sistemi SCADA supportano i processi decisionali in azienda e garantiscono un notevole sviluppo dell’automazione industriale, garantendo un controllo esaustivo del processo produttivo in tempo reale, riducendo la necessità di controlli manuali e la presenza fisica di operatori specializzati.

Attraverso la connettività alla rete Internet è infatti possibile accedere ai sistemi SCADA anche da remoto, sfruttando una connessione protetta (ad esempio tramite una VPN) per interagire con il pannello di controllo dell’impianto di produzione.

 
Read more

Condividi l'articolo su:

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedintumblrmail

Corso IFTS per la Fabbrica Digitale

Corso IFTS - Fabbrica Digitale - Industria 4.0 | Sygest Srl

Corso IFTS – Tecnico per la progettazione e lo sviluppo di applicazioni informatiche per la fabbrica digitale

 

lI Cisita, società di servizi per la formazione di Unione Parmense degli Industriali e Gruppo Imprese Artigiane, organizza un corso IFTS, di cui Sygest® è una delle aziende partner, che rilascia la qualifica di “Tecnico per la progettazione e lo sviluppo di applicazioni informatiche per la fabbrica digitale“.

In particolare, i corsi IFTS sono percorsi di formazione progettati e realizzati da Istituti di Istruzione Secondaria Superiore, Enti di Formazione Professionale accreditati, università e imprese della Regione Emilia Romagna,  finalizzati alla formazione di figure tecniche specializzate, in grado di gestire i processi organizzativi e produttivi d’impresa.

Sygest® è da sempre in prima linea per sostenere attività di formazione analoghe, orientate alla valorizzazione della cultura professionale, tecnica, tecnologica e scientifica dei diversi settori produttivi legati all’ambito dell’automazione industriale, sempre più influenzata dal modello dell’Industria 4.0.


Corso IFTS per la Fabbrica Digitale

Quello del corso IFTS in questione è un percorso formativo specializzato che ha l’obiettivo di formare figure tecniche altamente specializzate ed esperte nella realizzazione, installazione e manutenzione di applicazioni software adibite alla trasformazione digitale dei prodotti e dei processi nelle aziende manifatturiere.

Le soluzioni che il tecnico sarà in grado di progettare e sviluppare saranno funzionali alla gestione di sistemi di produzione complessi, basati su infrastrutture di cloud computing e all’integrazione fra dispositivi autonomi, macchine e prodotti con interfacce software innovative di modellazione generativa user-friendly per il trattamento e la visualizzazione dei dati anche su dispositivi mobile.

 

Dettagli del corso IFTS

Il corso IFTS è completamente gratuito in quanto co-finanziato dal Fondo Sociale Europeo PO 2014-2020 e dalla Regione Emilia-Romagna e prevede un numero massimo di 20 studenti.

Al corso possono iscriversi tutti coloro che hanno la residenza o il domicilio nella regione Emilia Romagna e che:

  • hanno conseguito un diploma di istruzione secondaria superiore (oppure sono stati ammessi al quinto anno di un percorso di scuola secondaria superiore);
  • hanno seguito precedenti percorsi di istruzione, formazione e lavoro (dopo l’assolvimento dell’obbligo di istruzione), acquisendo competenze adeguate per poter frequentare il corso con profitto.

Read more

Condividi l'articolo su:

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedintumblrmail

MECSPE 2018

MECSPE 2018 – Packing List Photo | Sygest Srl

MECSPE 2018 – tutte le novità sull’Industria 4.0 alle Fiere di Parma

La fiera MECSPE 2018, punto di riferimento per tutta l’industria manifatturiera, si svolgerà alle Fiere di Parma dal 22 al 24 marzo. Sygest sarà presente allo stand H25 (Padiglione 5) per presentare la soluzione Packing List Photo

 

MECSPE 2018, la fiera italiana di riferimento dedicata all’innovazione dell’industria manifatturiera, è pronta a mostrare ai suoi visitatori tutte le più importanti novità sviluppate in ambito Industria 4.0: dalla robotica, alla digitalizzazione e all’automazione applicate al contesto della fabbrica.

Dopo il grande successo della passata edizione, MECSPE 2018 si prepara ad accogliere operatori di settore e visitatori dal 22 al 24 marzo alle Fiere di Parma tra innovativi saloni tematici, attività di formazione, unità dimostrative e isole di lavorazione.

A MECSPE 2018 l’argomento di riferimento sarà Industria 4.0 con tutte le possibili sfaccettature dedicate al mondo dell’industria manifatturiera.

Sygest sarà presente con un corner nello stand H25 (Padiglione 5), ospite del business partner Pluriservice, per presentare nell’ambito della logistica 4.0 l’innovativa soluzione Packing List Photo, che consente di creare una packing list del materiale spedito all’interno di casse o pallet con associate le relative fotografie.

Tra gli argomenti principali che si affronteranno a MECSPE 2018 segnaliamo quelli legati a connettività e strumentistica destinate alla piccola e media impresa (PMI)robotica collaborativa applicata a un contesto di produzione parametrizzata, logistica 4.0, additive manufacturing e, più in generale, tutte le fasi di produzione eseguite attraverso il modello dell’Industria 4.0.

Altra novità dell’edizione 2018 di MECSPE riguarderà la presentazione della cosiddetta “fabbrica olistica”, che si pone come obiettivo di mostrare come sarà la fabbrica manifatturiera del futuro.

Grande rilievo avranno inoltre i principi di Smart Manufacturing, nel cui contesto verranno illustrate due diverse tecniche di progettazione: quella meccanica tradizionale e il generative design abbinato alla lavorazione additiva in metallo.

Durante i tre giorni di MECSPE si terranno anche dei laboratori sulla Fabbrica Digitale con dibattiti sui temi legati alla formazione delle nuove figure professionali e la presentazione dei dati nazionali ricavati dall’Osservatorio MECSPE sulle PMI italiane della meccanica.

In più, nella giornata di venerdì 23 marzo ci saranno anche due tavole rotonde: la prima incentrata sui temi di functional safety in fase di produzione e di gestione dei Big Data generati dal flusso di progettazione e produzione automatizzate; la seconda, invece, affronterà le tematiche riguardanti robotica industriale e formazione richiesta ai professionisti nel nuovo contesto dell’Industria 4.0.

 

Packing List Photo – Come creare una packing list fotografica del materiale spedito

Packing List Photo è la soluzione che Sygest porterà a MECSPE 2018 e che illustrerà ai visitatori nello stand H25 (Padiglione 5), ospite del business partner Pluriservice.

Packing List Photo consente di creare una packing list del materiale spedito all’interno di casse o pallet, con associate le relative fotografie, in modo da garantire un effettivo controllo tra il materiale spedito e quello preparato dall’imballatore.


MECSPE 2018 - Packing List Photo | Sygest Srl

Read more

Condividi l'articolo su:

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedintumblrmail

Logistica 4.0

Logistica 4.0 - supply chain | Sygest Srl

Logistica 4.0: il punto di forza di un’impresa di qualità

Logistica 4.0 e supply chain sono ormai diventati temi di cruciale importanza per le PMI, assolutamente indispensabili per poter fare quel salto di qualità necessario per competere nel mercato di oggi.

Come indicato nel modello dell’Industria 4.0, con la logistica 4.0 vengono stravolte le classiche modalità di trasferimento degli ordini a vantaggio di una maggiore efficienza e riduzione dei tempi, grazie allo sviluppo tecnologico e alla nuova trasformazione della macchina manifatturiera connessa all’industria.

All’interno della realtà aziendale si evolvono sia i metodi di produzione che il modo di intendere i processi logistici: gli ordini vengono spediti sempre più rapidamente, sono monitorati in real-time e raggiungono le destinazioni predefinite in pochissimo tempo.

Diventa sempre più cruciale la certezza della corrispondenza tra materiale inviato dal fornitore e materiale ordinato dal cliente, anche per contenere tre ordini di criticità:

  • Criticità doganale: in caso d’ispezione doganale, la distinta dei colli è fondamentale per la verifica della merce.
  • Criticità assicurative: la distinta dei colli, e ulteriori informazioni di accompagnamento (es: numero e peso dei colli), diventano documenti di riferimento per la valutazione dell’entità di eventuali danni subìti.
  • Criticità nei rapporti di filiera: la distinta dei colli deve garantire la completezza e la correttezza della spedizione verso il cliente e, inoltre, assicurare il controllo di quanto caricato e spedito da eventuali subfornitori.

Diventa quindi determinante il continuo scambio di dati tra cliente e fornitore, magazzino interno e produzione, fasi di processo e attività gestionali.

 
Read more

Condividi l'articolo su:

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedintumblrmail

Iscriviti al Blog per ricevere tutte le news