Assistenza post-vendita: il caso Baumer

Assistenza post-vendita: il caso Baumer

Customer Service: Gestione catalogo ricambi online 

Dal 25 al 26 Ottobre 2022, l’azienda Baumer sarà presente al CibusTec Forum, mostra-convegno sulle tendenze delle tecnologie alimentari che si svolgerà a Parma, per presentare i nuovi modelli di imballaggio degli ultimi tempi.

Baumer è un’azienda specializzata nella produzione di macchine automatiche. Con un’esperienza di quasi 50 anni nella realizzazione di macchine per l’imballaggio in film termoretraibile ed in cartone Wrap Around, persegue gli obiettivi del cliente e di ciascun utilizzatore finale attraverso la personalizzazione delle macchine e fornendo un servizio di progettazione e assistenza post-vendita degno di un vero e proprio partner.

La collaborazione tra Baumer e Sygest è nata nel 2019 da un progetto mirato ad automatizzare il processo di generazione manuali con l’obiettivo di garantire ai propri clienti un servizio post-vendita efficiente e sicuro.

Utilizzando la tecnologia dell’applicazione Spare Parts Catalog Builder di SYS Suite® e i dati provenienti dal CAD, Baumer è in grado di generare i cataloghi ricambi interattivi in formato 3D e, con pochi click, la possibilità di selezionare i ricambi desiderati direttamente dal modello.

Per la pubblicazione e vendita dei ricambi, l’azienda modenese, ha implementato il portale web di Sygest, il Web Spare Parts, che consente, in un’unica interfaccia, di visionare tutti i documenti di service e di post-vendita necessari garantendo all’utente di conoscere istantaneamente le informazioni della propria ricerca e caricare a carrello le parti da richiedere al fornitore.

Grazie a questo sistema, la gestione dei manuali e la vendita dei ricambi di Baumer sono sempre aggiornati, dettagliati e precisi.

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Magazzino digitale

Magazzino digitale: perchè renderlo smart | Sygest

Inventario intelligente e smart: perché digitalizzare il tuo magazzino

 

Uno dei maggiori sprechi di tempo è stato, da sempre, l’inventario di fine anno che costringeva quasi sempre a qualche giorno di chiusura (nel caso degli esercizi commerciali) o ad utilizzare giorni di ferie durante il periodo di chiusura post festività delle industrie.

L’ERP ha la giacenza sempre aggiornata, ma la possibilità di errori durante i prelievi o i versamenti costringeva comunque a riguardare tutto una volta all’anno per obblighi di bilancio.

Poco per volta le cose sono andate cambiando; in prima battuta si è cambiato l’approccio passando ad un inventario digitale a rotazione lungo l’anno: approfittando di periodi di minor carico di lavoro, vengono inventariate in successione le varie ubicazioni del magazzino digitale fino a completare tutta l’indagine nell’arco dell’anno.

Ma soprattutto la vera rivoluzione è in atto in questo momento dove si sta passando ad un rilevamento smart dell’inventario di magazzino a campione, ossia verificando ogni tanto in qualche ubicazione se i valori registrati sono corretti. Questo dipende dal fatto che gli strumenti con cui vengono tenuti aggiornati i dati sull’ERP sono ormai estremamente affidabili e utilizzano le tecnologie digitali più avanzate.

Vediamo nel dettaglio alcune di queste nuove metodologie che, nella loro applicazione, dipendono fortemente dalla tipologia di azienda.


Magazzino digitale: perchè renderlo smart | Sygest

Read more

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Lean Manufacturing Management

Lean Manufacturing Management | Sygest

Processo lean nell’industria 4.0: ottimizzazione degli sprechi nella digitalizzazione delle imprese

Da anni si parla di industria 4.0 e processi lean in ambito produttivo con l’obiettivo di snellire la complessità delle operazioni con metodi più semplici e meno articolati e avere sistemi molto più pronti a rispondere ai tempi di un mercato sempre più rapido e frenetico. Naturalmente molti di questi processi sono stati digitalizzati per essere gestiti anche tramite l’utilizzo di terminali handheld o PC portatili.


Lean Manufacturing Management - Industria 4.0 | Sygest

L’industria 4.0 che punta alla digitalizzazione dei sistemi produttivi e di logistica viene in aiuto alla Lean Manufacturing aggiungendo nuove funzioni che aiutano a ridurre gli sprechi.

Si tratta indubbiamente di due fenomeni che sono arrivati in momenti differenti e con diversi obiettivi. Ad esempio, la Lean Manufacturing ambisce a ridurre gli spechi (i famosi 9 MUDA) mentre l’industria 4.0 punta sulla acquisizione dei dati per gestire meglio i processi. In entrambi i casi si tratta di reingegnerizzare delle attività all’interno dell’azienda con l’obiettivo di una ottimizzazione.

Read more

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Software Industria 4.0

Software per Industria 4.0: la soluzione Sygest | Sygest Srl

Sulla via del digitale: il software gestionale per l’Industria 4.0 SYS Suite

La pandemia del 2020 ha influito pesantemente sui processi di digitalizzazione a qualsiasi livello. Numerosissime aziende si sono ritrovate a necessitare di un software gestionale per industria capace di velocizzare e organizzare molti dei numerosi processi aziendali fino ad allora ancora svolti in modo analogico.

La spinta è stata talmente forte che il mondo dell’industria tutto si è ritrovato, di fatto, catapultato suo malgrado nell’adozione di strumenti e software appartenenti al concept dell’Industria 4.0. Cosa significa? Che l’innovazione nel settore produttivo è diventata inevitabile, portando, però, a risultati innegabili fatti di maggiore efficienza e migliore gestione di ogni processo produttivo.

La digitalizzazione delle aziende, quindi, è diventata argomento quotidiano anche laddove lo stesso concetto faticava ad attecchire: ne è lampante esempio la Pubblica Amministrazione. Si tratta, ovviamente, di un settore distante da quello produttivo ma per cui Sygest già lavora da tempo, attivandosi per sviluppare sistemi e software in grado di rendere agevole l’intero processo di digitalizzazione.

L’esperienza e il know-how Sygest hanno consentito la realizzazione di soluzioni specifiche sia per il settore interessato dalla transizione verso l’Industria 4.0, sia verso la PA che, mai prima d’ora aveva integrato con tale velocità nei propri processi strumenti digitali per permettere ai cittadini di usufruire dei numerosi servizi a loro disposizione attraverso smartphone e pc.

Vediamo più da vicino i dettagli relativi al settore produttivo e in che modo la proposta di un software gestionale ideale per l’Industria 4.0 di Sygest può attuare una transizione verso il digitale che faccia avvertire sensibilmente i miglioramenti, tangibili attraverso una riduzione dei tempi e, di conseguenza, processi produttivi più efficienti e redditizi.


Software per Industria 4.0: la soluzione Sygest | Sygest Srl

Sygest si concentra da molti anni, ormai, proprio sulle soluzioni per l’industria: si tratta del settore per eccellenza in cui, proprio facendo riferimento al paradigma base dell’Industria 4.0, il futuro del business non sarà più limitato alla vendita del prodotto, bensì a tutto il servizio di post-vendita caratterizzato da interventi di manutenzione, ricambi e assistenza.

In questo frangente si rende indispensabile poter fare affidamento su un software gestionale per l’industria capace di velocizzare e efficientare tutte le fasi del post-vendita, dalla fase di diagnostica, a quella di individuazione dei pezzi di ricambio e al conseguente ordine e intervento, se necessario.

Read more

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Cos’è la digitalizzazione delle imprese

digitalizzazione delle imprese: vantaggi, strumenti | Sygest Srl

Che cos’è la digitalizzazione delle imprese: vantaggi e strumenti per il settore metalmeccanico

Da tempo ormai sentiamo parlare di digitalizzazione delle imprese, ma cosa significa esattamente? La verità è che non esiste una risposta breve e univoca perché la digitalizzazione di un’azienda cambia a seconda di ogni specifica situazione.

I tempi sono più che maturi anche per la digitalizzazione delle imprese italiane. Anzi, a dirla tutta, il mondo industriale italiano risulta in ritardo rispetto alla media europea: diverse aziende italiane infatti sono ancora lontane dai concetti dell’Industria 4.0.

Con l’avvento della Industry 4.0, dove acquisire i dati significa produrre valore economico, possiamo dire che il termine di digitalizzazione delle imprese ha acquisito il significato di impiego delle tecnologie digitali per ottimizzare e integrare i processi aziendali e quindi migliorare il business.


digitalizzazione delle imprese: vantaggi, strumenti | Sygest Srl

Vediamo più nel dettaglio come digitalizzare un’impresa partendo dalle basi. Ogni tipologia di azienda ovviamente ha specifici processi e, quindi, per evitare di affrontare temi troppo generici analizzeremo la digitalizzazione delle imprese del settore metalmeccanico, il principale settore di intervento di Sygest, per scoprire cosa significa digitalizzare un’impresa e i suggerimenti migliori per una trasformazione efficiente ed efficace.

Facendo un rapido excursus indietro nel tempo, possiamo individuare l’ERP come il primo sistema digitale apparso nelle aziende meccaniche per risolvere prima di tutto le esigenze amministrative come primo step della digitalizzazione delle imprese italiane e non.

Si trattava, agli inizi, di un’oasi nel deserto. Tutto il resto veniva gestito tramite fogli di carta a partire dalla progettazione (grandi fogli A0 disposti sul tecnigrafo) fino alla produzione e alla gestione del post-vendita. Enormi archivi cartacei occupavano spazio e vi era grande difficoltà a recuperare dati e informazioni quando servivano.

Le attività procedevano quindi con un ritmo molto più lento di quello attuale; la rivoluzione digitale degli uffici, a partire dagli anni ’80, ha accelerato le tempistiche e ha portato all’integrazione delle informazioni come la conosciamo adesso.

All’inizio non vi era integrazione e vi erano solo soluzioni verticali stand alone. Con il progredire della digitalizzazione delle aziende vi è stato il passaggio alle soluzioni monolitiche (es: SAP) che potevano gestire tutto in modo integrato, ovviamente con il “difetto” che non tutte le applicazioni all’interno del sistema rappresentavano il meglio per risolvere alcune delle specifiche esigenze aziendali.

Ora si sta tornando a soluzioni verticali ottimizzate per la singola area aziendale, ma totalmente integrate con l’ERP e le altre applicazioni. Questa nuova modalità di architettare il software è supportata soprattutto dalla tecnologia web che consente di far dialogare sistemi differenti tramite API.

Il mondo del Cloud offre inoltre soluzioni varie all’interno di portali che possono essere richiamati tramite web services e fornire funzionalità ulteriori alle aziende senza avere necessità di installare on premise un sistema costoso. Il pay-per-use aiuta ad abbattere i costi di accesso alle soluzioni tecnologiche e facilita quindi anche l’introduzione di soluzioni avanzate di Business Intelligence o di Artificial Intelligence.

Read more

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail