Moduli verticali

Moduli verticali dedicati | Sygest Srl

Moduli verticali dedicati

Nel corso di questo articolo approfondiremo una tematica molto interessante legata al contesto della Fabbrica 4.0, ossia i moduli verticali dedicati. Focalizzandoci sempre nell’ottica della realtà d’impresa, abbiamo intervistato l’Ing. Artemio Bisaschi, presidente e CEO di Sygest Srl, così da avere un parere autorevole sull’argomento.

 

Come definito nell’ultimo articolo pubblicato, una delle funzioni primarie di un ERP esteso (ERP2 o ERP di seconda generazione) è quella di integrare vari moduli verticali, ossia creare un vero e proprio network strategico e virtuale.

Nello specifico, i moduli verticali sono dei tool applicativi dedicati alle singole combinazioni economiche parziali presenti in azienda (singole funzioni o aggregati di funzioni). In tal senso, l’ERP esteso aggregherà e integrerà quindi al suo interno le funzionalità dei moduli progettati ad hoc (nativamente), in modo da gestire e ottimizzare le singole funzioni che presiedono la catena del valore aziendale.

I moduli dedicati maggiormente utilizzati sono:

  • SCM (Supply Chain Management), software per la gestione dei rapporti con i fornitori;
  • PDM/PLM (Product Data Management/Product Lifecycle Management), software per la gestione dei processi e delle operation aziendali;
  • software per il controllo di gestione, la contabilità, la tesoreria e l’approvvigionamento finanziario;
  • CRM (Customer Relationship Management), software dedicato alla gestione dei flussi informativi relativi alle attività commerciali, di marketing e e di gestione della relazione con i clienti;
  • software per la gestione del service, delle attività di post vendita e assistenza verso i clienti.

Per avere un esempio di moduli specifici per processo o per funzione verticale guarda il nostro intervento al Partner Meeting NTS 2016: clicca qui

Nonostante il forte sviluppo di software che operano orizzontalmente nella gestione d’impresa, al giorno d’oggi i singoli moduli verticali conservano enorme rilevanza per l’operatività e il supporto nelle decisioni strategiche aziendali. Le nuove sfide dettate dalla globalizzazione e dalla competizione su scala internazionale, impongono alle aziende (in particolare le PMI italiane ad alto contenuto tecnologico e ad alto valore aggiunto) di coordinare e presiedere in modo integrato la catena del valore, interfacciandosi in modo sistematico, efficiente ed efficace con: fornitori, partner, collaboratori e clienti.

Un’azienda che punta a ottimizzare l’utilizzo delle proprie risorse, indirizzare le scelte di business in base all’analisi dei dati e dal confronto degli scenari e pianificare una strategia, non può prescindere dall’utilizzo di soluzioni gestionali verticali dedicate.



Read more

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Fabbrica 4.0 ed ERP esteso

Fabbrica 4.0 | ERP esteso

Fabbrica 4.0 ed ERP esteso (ERP2): ulteriori approfondimenti sulle due tematiche

 

In questo articolo torniamo a parlare di due importanti temi: Fabbrica 4.0 ed ERP esteso (o ERP2), rimanendo sempre nell’ottica di una realtà d’impresa. Per l’occasione abbiamo intervistato l’Ing. Artemio Bisaschi, presidente e CEO di Sygest Srl, così da avere un parere autorevole sui due argomenti.




 

Fabbrica 4.0: come possiamo definirla?

Oggi sentiamo molto parlare del tema della Fabbrica 4.0 e di quarta rivoluzione industriale. La produzione manifatturiera, infatti, sta vivendo una fase molto importante di cambiamento e di reingegnerizzazione dei processi produttivi attraverso l’utilizzo delle tecnologie digitali. Impianti, macchinari, persone, strumenti informatici e dispositivi mobili dialogano tra loro, sia all’interno che all’esterno della fabbrica e sono sempre più integrati per ottimizzare procedure e attività, riducendo al minimo gli errori e migliorando sia l’efficacia che l’efficienza dei processi.

La quarta rivoluzione industriale è quindi in pieno svolgimento ed è caratterizzata dalla digitalizzazione di tutta la gestione, che consente:

  • la virtualizzazione di una parte delle operazioni;
  • il dialogo e l’interazione a distanza tra: operatori del mercato, persone, macchine, sensori e computer;
  • di monitorare e correggere, in tempo reale, ogni singolo dettaglio dei processi d’impresa.

Tutto questo avviene grazie alla connettività Internet, ma soprattutto per mezzo di applicazioni software molto sofisticate, come l’ERP esteso (detto anche ERP di seconda generazione).

 

ERP esteso: perché il suo utilizzo è diventato fondamentale in un’impresa?

I moderni sistemi ERP, che hanno ormai pensionato definitivamente i vecchi “programmi dipartimentali” (come per esempio il software per il solo magazzino, la sola amministrazione, etc…), coprono ormai tutte le aree che possono essere automatizzate o monitorate all’interno di un’azienda, permettendo così agli utilizzatori di operare in un contesto uniforme e integrato. Gli ERP, nati inizialmente come programmi utili per la gestione dei processi dell’area logistico – produttiva, nel corso degli anni sono diventati gradualmente dei sistemi sinergici e modulari.

Read more

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail