Smart Factory

Smart Factory | Sygest Srl

Smart Factory, la soluzione presentata da CFT SpA alla fiera BRAU-Beviale 2015

 

La CFT SpA, attiva nel settore dell’impiantistica per il settore alimentare e del packaging, ha presentato la soluzione Smart Factory, sviluppata da Industrial Innovation in collaborazione con Sygest Srl, alla fiera internazionale di BRAU-Beviale. Questa rassegna si è svolta a Norimberga (Germania) dal 10 al 12 Novembre 2015 e rappresenta una delle Fiere Commerciali Europee più importanti per la produzione e commercializzazione di birra e bevande leggere. L’edizione di BRAU-Beviale 2015 ha visto la presenza di 1.150 espositori. Questi hanno presentato un’offerta davvero completa di materie prime per bevande di alta qualità, tecnologie innovative, logistica efficiente e idee di marketing effervescenti.

 

Di seguito sono riportate alcune schermate della soluzione Smart Factory:

Smart Factory |Sygest           Smart Factory | Sygest Srl

           Smart Factory | Sygest Srl    Smart Factory | Sygest Srl

 

La soluzione Smart Factory è in grado di garantire:

 

1. Assistenza a distanza
» Redazione manualistica
» Gestione documentale
» Supporto remoto ai clienti

2. Manutenzione predittiva

3. Parts identification:
» QR-code
» Rfid

4. Gestione della documentazione (SyDav)

SyDav (Digital Advanced Visualization), è l’innovativa applicazione di Sygest Srl che consente di gestire modelli in formato 3D, visualizzando le informazioni associate ai singoli componenti della distinta base. SyDav rappresenta senza dubbio un ulteriore passo in avanti in direzione della completa digitalizzazione dei processi col conseguente abbattimento consumo di carta. La soluzione SyDav evolve ulteriormente il sistema di gestione della ricambistica in 3D che collega tutta la documentazione relativa al macchinario con la macchina stessa e le sue componenti. Il tutto in un ambiente tridimensionale interattivo e di facile installazione e utilizzo. In questo modo, tutta la documentazione del macchinario diventa sempre attiva ed è sempre a portata di click. Non esiste più la necessità di ristampare la manualistica quando viene apportata una piccola modifica, ma l’aggiornamento avviene contestualmente ed è già pronto per il cliente finale. SyDav è utile anche in fase di manutenzione: se installata a bordo macchina o su un tablet (che dialoga con essa) fa in modo che tutto quanto avviene sulla macchina sia collegato alla sua documentazione, abbreviando i tempi d’intervento.

 

Info e contatti

Per avere ulteriori informazioni sulle soluzioni Smart Factory e SyDav ti invitiamo a scriverci all’indirizzo mail e.corradini@sygest.it e a visitare i nostri siti web www.sygest.com e www.manualipdf.it

 

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

HoloLens

Hololens - Microsoft 10 | Sygest Srl

HoloLens: il visore olografico di Microsoft per la realtà aumentata

 

Il 21 gennaio 2015, durante la conferenza stampa indetta da Microsoft, tutti i riflettori erano puntati sull’imminente annuncio di Windows 10 e si credeva che poco altro avrebbe fatto scalpore. Invece la curiosità fu molta quando a sorpresa venne annunciato Microsoft HoloLens, un visore in grado di proiettare sui muri e sui tavoli di casa delle vere e proprie interfacce computerizzate.


Microsoft HoloLens - Sygest Srl

Microsoft HoloLens è un visore per la realtà aumentata basato sulla tecnologia di Windows Holographic,un sottosistema già incluso nel sistema operativo Windows 10. Il dispositivo (progettato in collaborazione con la NASA) permette all’utente di vedere ologrammi nel mondo reale, sovrapposti al campo visivo. Rispetto ai prodotti avversari vanta un’autonomia completa e per quanto riguarda il funzionamento non richiede la connessione ad un computer, in quanto sono integrati: CPU, GPU e processore olografico dedicato.

HoloLens è dotato di:

  • una CPU di alto livello in grado di coordinare le operazioni
  • un processore grafico che genera le immagini
  • un coprocessore sviluppato appositamente in grado di gestire tutto ciò che è legato ai movimenti dei contenuti, in relazione a quelli della testa e ai gesti delle mani

Le immagini vengono proiettate su un display see-through (attraverso questo tipo di lenti è possibile creare una fusione tra ambiente reale e virtuale) ma sono presenti anche un chip per l’elaborazione del segnale audio e i sensori necessari per captare e interpretare i movimenti della testa in tempo reale. HoloLens si colloca a metà strada fra la realtà “virtuale” degli Oculus Rift (visori a realtà virtuale realizzati dalla società Oculus VR acquistata nel 2014 da Facebook per due milioni di dollari) e quella “aumentata” dei Google Glass. Anche in termini di praticità di utilizzo il paragone calza a pennello: per usare Oculus Rift occorre stare seduti o essere in un ambiente protetto, mentre i Google Glass possono essere indossati anche mentre si passeggia per strada. Il visore Microsoft, invece, è pensato per un uso completamente libero da ingombri.

 

Caratteristiche tecniche

Microsoft HoloLens, è un visore senza cavi che monta al proprio interno il sistema operativo Windows 10. Le lenti utilizzano: sensori avanzati, un display ottico 3D ad alta definizione ed un sistema di scansione spaziale dei suoni che consentono a chi li indossa di poter fruire di applicativi di realtà aumentata attraverso una inedita interfaccia olografica con la quale poter interagire mediante lo sguardo, la voce o i gesti delle mani. Tra i tipi di sensore utilizzati da HoloLens vi è una telecamera di profondità ad alta efficienza energetica, con un campo di 120°x 120° di visuale.


HoloLens Microsoft - Sygest Srl

Storia Computer

storia computer

Storia Computer: dall’Apple 1 ai moderni portatili

 

Gli anni settanta e ottanta sono stati un periodo chiave per la nascita e la commercializzazione dei computer come li vediamo oggi. La battaglia tra Apple e Microsoft ha dato vita ai dispositivi e alle interfacce che utilizziamo tutti i giorni.

1976

Steve Wozniak costruì il primo Apple 1, rivenduto da Steve Jobs per 500 dollari al pezzo.

Storia Computer - Apple 1 - Sygest Srl

1981

Venne presentato Osborne I il primo computer considerato portatile. Venduto a meno di duemila dollari pesava più di 10 kg.

Storia Computer - Osborne 1 - Sygest Srl

1982

Microsoft presentò il Sistema Operativo Windows che diventerà poi il più diffuso nei decenni successivi.

Storia computer - Windows - Sygest Srl

1984

Apple introdusse il Macintosh, il primo PC (Personal Computer) con interfaccia grafica commercializzato con successo. Per maggiori informazioni visita il link .

Macintosh - Sygest Srl

 

 

 

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail