Gestione visitatori in azienda

Gestione visitatori in azienda - GDPR 2018 | Sygest

Gestione visitatori in azienda: come adeguarsi al GDPR 2018

QenteR di Sygest è la soluzione per la gestione visitatori in azienda sicura, pratica ed efficiente, perfettamente in linea con le nuove policy sul trattamento dei dati dettate dal GDPR 2018

 

La gestione visitatori in azienda è uno degli aspetti più delicati che dovranno essere gestiti per ottemperare a quanto richiesto dal GDPR 2018 in vigore dal prossimo 25 maggio.

La procedura di accreditamento visitatori, dematerializza la documentazione relativa alla visita, consentendo di ridurre tutti i costi di gestione.

Dovendo gestire il trattamento dei dati personali degli utenti registrati all’interno del database del sistema, e di conseguenza garantirne la loro sicurezza e integrità, la soluzione di gestione visitatori deve essere sviluppata seguendo tutte le linee guida tracciate dal GDPR 2018 (General Data Protection Regulation), il nuovo regolamento europeo su privacy e dati che diventerà operativo dal 25 maggio 2018.


Gestione visitatori in azienda - GDPR 2018 | Sygest Srl

La suite gestione visitatori QenteR di Sygest è costituita da un’app (disponibile sia per sistemi operativi Android che iOS) che può essere scaricata liberamente dal visitatore e da un servizio web che consente di:

  • accreditare e identificare l’ingresso/uscita dei propri dipendenti, offrendo un controllo completo;
  • registrare i visitatori, monitorandone costantemente i transiti in modo trasparente e dettagliato;
  • gestire l’accesso e i transiti di tutte le sedi dell’azienda.

Read more

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Dichiarazione di origine delle merci

Dichiarazione di origine delle merci | Packing list fotografica

Dichiarazione di origine delle merci e packing list fotografica

La dichiarazione di origine delle merci è un documento di fondamentale importanza che attesta l’origine del materiale da spedire, indicando il luogo in cui la merce è stata prodotta o dove ha subito l’ultima trasformazione sostanziale.

La specifica accompagna i prodotti esportati in via definitiva verso paesi extra-comunitari o anche comunitari, qualora l’importatore lo richieda espressamente.


Dichiarazione di origine delle merci | Sygest

La classificazione d’origine delle merci, gestita in maniera autonoma da ogni singola azienda, deve rispettare delle precise regole certificate.

Il dato riportato è di fondamentale importanza per varie operazioni.

  1. Domanda di rilascio di certificati di circolazione EUR 1 o base per la compilazione delle dichiarazioni su fattura. L’errata dichiarazione su un documento fiscale è perseguita non solo con sanzione amministrativa, ma anche penalmente.
  2. Correttezza, per permettere al ricevente la successiva classificazione e il calcolo dei dazi.

Per la corretta compilazione del dato è necessario che le imprese operanti sui mercati esteri riescano ad associare il dato  puntuale a ogni singolo item o insieme di item.

L’associazione può avvenire automaticamente grazie al supporto di una soluzione software estremamente verticale ed efficace. Sygest è in grado di fornire questo servizio grazie alla soluzione Packing List Photo.

È importante riuscire a gestire la tracciabilità delle documentazioni a supporto della spedizione, perché il prossimo futuro è quello di esportatore autorizzato (esiste un disegno di legge che prevede l’abolizione della documentazione cartacea a supporto dell’EUR 1).

Esportatore autorizzato (autorizzazione già indispensabile per Canada e Corea del Sud) è una richiesta di autorizzazione che dovrà essere inoltrata all’Agenzia delle Dogane competente per zona.

Read more

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Acrobat Reader Mobile

Acrobat Reader Mobile Scan | Adobe

Acrobat Reader: ecco “Scan”, lo scanner per iOS ed Android

L’app di Acrobat Reader, disponibile per iOS e Android, si arricchisce della nuova funzionalità “Scan”, che permette di convertire i documenti in versione digitale, sfruttando la fotocamera posteriore del proprio device mobile.

 

Acrobat Reader è il famoso software di casa Adobe che permette di leggere i documenti in formato PDF (Portable Document Format), presente sia nella versione tradizione per computer desktop che per dispositivi mobile come tablet e smartphone.

L’ultima versione rilasciata dell’app di Acrobat Reader, disponibile sia per iOS che Android, è stata arricchita con la nuova feature Scan, che consente all’utente di effettuare delle scansioni di documenti, lavagne, moduli, fotografie e ricevute, sfruttando la fotocamera posteriore del proprio device mobile.

Una funzionalità molto simile viene offerta da Microsoft con Evernote, Office Lens e Dropbox: il software di Adobe, però, consente di eseguire operazioni molto più complesse.


 

Il tool Scan di Acrobat Reader può essere sfruttato in molte circostanze di uso comune, come: conservare in forma digitale tutte le proprie ricevute, fotografie o i propri documenti personali. In ambito lavorativo può essere molto utile per convertire documenti, contratti e biglietti da visita.

Sarà sufficiente scattare una foto attraverso la fotocamera posteriore del proprio device mobile, dopodiché l’app effettuerà la scansione vera e propria e in seguito potranno essere apportate tutte le modifiche del caso.

Read more

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

QR code

QR code | Sygest Srl

QR code: quale supporto concreto fornisce ai tuoi clienti nell’ambito del Service e della Vendita Ricambi

 

Il QR code (in italiano Codice QR) è un codice a barre bidimensionale (o codice 2D), ossia a matrice, composto da moduli neri disposti all’interno di uno schema di forma quadrata. Viene impiegato per memorizzare informazioni lette poi tramite smartphone munito di un apposito programma di lettura: lettore di codici QR, o in inglese QR reader (le più famose: QR Reader per iPhone e QR Droid per Android). Questi codici possono racchiudere un collegamento a una pagina Web, ma anche un indirizzo, un numero di telefono ecc., che viene letto e immediatamente “tradotto” dal device. Il nome “QR” è l’abbreviazione dell’inglese di “Quick Response” (“risposta rapida”), in virtù del fatto che il codice fu sviluppato per permettere una rapida decodifica del suo contenuto. I QR code possono memorizzare fino a un massimo di 4.296 caratteri alfanumerici, 7.089 caratteri numerici. Questa tecnologia ormai non è più una novità ma è molto interessante poiché permette di integrare la propria strategia comunicativa offline a quella online, veicolando il potenziale cliente dalla carta al digitale. Rappresentano un metodo sicuramente diverso e coinvolgente di accedere a un contenuto.

QR code - Funzionamento | Sygest Srl

Le etichette su cui vengono applicati i crittogramma, col passare tempo, si sono sempre più evolute fino a raggiungere degli standard tecnologici molto evoluti. Vengono realizzati diversi modelli e con diversi materiali, a secondo del caso d’uso e della superficie di applicazione (acciaio, plastica, superficie lisce o rugose, piane o curve, etc.). Ad esempio abbiamo etichette in poliestere platino lucido (Immagine 1) o in poliestere void alluminio opaco (Immagine 2) che ne garantiscono poi anche l’anticontraffazione. Altro aspetto molto importante sono le temperature alle quali riescono a resistere senza subire deterioramenti: generalmente il range va dai -40°C ai +150°C .

QR code - Etichette | Sygest Srl

Nelle aziende metalmeccaniche, ad esempio, il QR code può essere utilizzato per le seguenti specifiche:

  • Identificazione dei Pezzi di Ricambio e gestione degli stessi
  • Gestione della Packing List

 

Riconoscere i componenti di una macchina o di un assieme, attraverso il QR code

Sempre più spesso le aziende che producono macchine e/o impianti si trovano a dover rispondere in modo puntuale a preciso alla richiesta d’informazioni inerenti un determinato componente o assieme della macchina. La riconoscibilità dei componenti di una macchina o di un impianto, così come quella dei ricambi diventa una necessità per chi opera nel settore e vuole fornire risposte e assistenza ai propri clienti in modo veloce , sicuro ed efficace.

Sygest Srl ha sviluppato l’app iSpares (generata da SyMan Suite, soluzione per la generazione in automatico di manuali 2D/3D) che consente di leggere il QR code applicato ad una macchina/impianto o ad componente di quest’ultima e di visualizzarne l’esploso. L’utente, qualora fosse necessario potrà procedere con la selezione dei pezzi che si desidera ordinare: la pallinatura dell’esploso è interattiva e con un tocco è possibile caricare ciò che serve in un carrello. Una volta generato il carrello, che è modificabile, sarà possibile inviare la richiesta dei pezzi direttamente all’ufficio competente che si occuperà di evadere l’ordine ed interfacciandosi con il gestionale presente in azienda consentirà di migliorare la gestione del magazzino.
 
Per avere maggiori informazioni su ISpares clicca qui

 

Packing List Fotografica del materiale spedito

La Packing List è la distinta delle parti contenute all’interno di un imballo, si utilizza solitamente nelle esportazioni ed è obbligatorio allegarla alle fatture per i Paesi Extra-Unione Europea.
Al suo interno possono essere riportate alcune indicazioni e dichiarazioni obbligatorie riguardo l’utilizzo di particolari imballi, come per i contenitori in legno, che, per essere utilizzati, devono rispondere a precise caratteristiche ed essere conformi alle normative vigenti nei Paesi di destinazione.

Sygest S.r.l. ha sviluppato la soluzione SyPhotoPack che crea packing list fotografiche del materiale spedito in casse e consente di verificarlo attraverso la semplice scansione del QR code applicato alla cassa medesima. In questo modo, sarà possibile visualizzare, in tempo reale, l’immagine associata ad ogni articolo presente all’interno della cassa (preventivamente fotografato).
 
Per avere maggiori informazioni su SyPhotoPack clicca qui

 

Info e contatti


Per conoscere più nel dettaglio le soluzioni iSpares e SyPhotoPack e le altre nostre proposte ti invitiamo a scriverci all’indirizzo mail e.corradini@sygest.it e a visitare i nostri siti web www.sygest.com e www.manualipdf.it

 
 

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Windows 10

Windows 10 - All devices | Sygest Srl

Windows 10: parte la rivoluzione di casa Microsoft

 

Il 29 luglio, l’azienda fondata da Bill Gates ha presentato Windows 10: nuovo Sistema Operativo “Multi-Device”. Tante le novità, a partire dal nuovo browser Edge e dall’assistente vocale Cortana che punta a sfidare Siri. Ritorna il menù Start, grande assente della versione 8, l’upgrade sarà gratuito per la maggior parte degli utenti


Windows 10 - All devices | Sygest Srl

Microsoft è pronta alla rivoluzione con il nuovo Windows 10. Il nuovo Sistema Operativo è stato presentato il 29 luglio, a quasi trent’anni dal lancio sul mercato della prima versione. Le novità offerte agli utenti sono diverse partendo dall’atteso ritorno del menu Start in formato esteso, una mancanza che nell’ultima versione aveva fatto storcere il naso a molti puristi (con conseguente calo delle vendite) che lamentavano la mancanza di uno strumento che riassumesse tutto ciò che era installato nel proprio computer.

Le novità principali proposte da Windows 10 sono: l’assistente vocale Cortana, già presente sugli smartphone con Windows Mobile e il nuovo browser Edge che manderà in pensione lo storico Internet Explorer. La multinazionale con sede a Redmond (Washington) punta molto anche su Continuum, che permette di utilizzare mouse, tastiera e monitor con il cellulare e sul sistema di riconoscimento biometrico Hello.

Tutti coloro che già possiedono una versione originale di Windows potranno effettuare l’upgrade da internet, gratuitamente entro il primo anno e scaricare i file necessari che aggiorneranno la versione posseduta (Home, Pro, Enterprise ed Education). I nuovi utenti, invece, potranno scegliere di acquistare la versione che meglio si adatta alle loro esigenze attraverso alcune tabelle che Microsoft ha messo a disposizione sul proprio sito web (link). Ovviamente sarà possibile acquistare le tradizionali copie fisiche di Windows 10, disponibili sia su dvd che su chiavetta usb.

 

Le cinque novità-chiave


Windows 10 - features | Sygest Srl

1. Project Spartan

Questo è senz’altro l’aspetto più rivoluzionario del progetto di Windows 10: in prima battuta perchè registra l’abbandono dello storico browser Internet Explorer e quindi più di tutti gli altri rappresenta il segno che Microsoft vuole davvero cambiare; la seconda osservazione, che possiamo definire “tecnica”, è che Spartan potrebbe diventare un browser molto più affidabile di Firefox e Chrome, ciò consentirà a Microsoft di surclassare i propri concorrenti diretti guadagnando una grossa fetta di mercato. Nel caso in cui Bing (il motore di ricerca di proprietà di Microsoft) raggiungesse la stessa efficienza di Google, l’attacco sarebbe ancor più drastico, ma questa per il momento è ancora fantascienza.

2. Il mondo di Xbox

Il mondo delle console Microsoft, a partire da Windows 10, si sposeranno come mai successo prima col mondo PC. Microsoft ha imparato una lezione importante da Apple: se crei un ecosistema tutto tuo e lo fai in modo efficiente, diventi parte del mercato ottenendo notevoli vantaggi economici. Partendo da questo concetto, Microsoft si è accorta che, oltre ad avere il più diffuso SO del mondo, possiede il più efficiente sistema di gioco online in circolazione, ossia Xbox Live. Versione dopo versione, il software di Xbox (Xbox One, per essere precisi) è stato reso sempre più simile a quello del Sistema Operativo. I due mondi si sono avvicinati e il punto di convergenza è arrivato con l’annuncio di un sistema streaming di giochi Xbox fruibili su tablet Surface e PC dotati di Windows 10. La tecnologia utilizzata non è ancora molto chiara, ma dovrebbe trattarsi di un sistema simile a quello visto con Playstation 4 e PS Vita. In sostanza, il gioco risiede fisicamente nella console e può essere utilizzato da tablet e da PC. Sarà interessante vedere se per lo streaming sarà necessario utilizzare la medesima rete wireless, come nel caso di Sony o se si potrà giocare, letteralmente, da un angolo all’altro del mondo, sfruttando Internet: in questo caso, si tratterebbe davvero di una mossa epocale, capace di amalgamare il mondo del gaming PC con quello console come mai era successo prima.

3. Tablet e PC, tutto in uno

Che Microsoft puntasse alla creazione di un sistema operativo unico, tra PC e dispositivi mobile, era chiaro fin da Windows 8: un sistema ottimo sugli apparecchi touch, ma che da PC dimostrava i limiti di un’interfaccia (Metro) molto distante dall’utilizzo con mouse e tastiera. In Windows 10, il sistema Continuum sfrutta un’idea diversa: quando si scollegano mouse e tastiera il sistema chiede se si vuol cambiare l’interfaccia.

4. Cortana

E’ il sistema di assistenza vocale ideato da Microsoft, che fece il suo debutto qualche anno fa su Windows Phone. Cortana non è efficiente quanto Siri, ma ha molta più personalità. I margini di miglioramento di Cortana sono enormi e il suo utilizzo porta a due vantaggi immediati: il primo, oltre ad agevolare di molto il lavoro dell’utente, aprirà ancor più l’utilizzo Windows 10 alle persone con deficit motori (aspetto che apre un mercato enorme); la seconda considerazione è che, a fronte della spinta innovativa e dell’appetibilità, Cortana dovrà mostrarsi, fin da subito, efficiente al 100%. Il sistema, dovrà capire bene tutti i comandi e in tutte le lingue in cui Windows 10 sarà lanciato e non dovrà confondere le procedure. Cortana, insieme a Continuum, è il vero trait d’union di tutti i dispositivi basati su Windows 10.

5. Unificazione

Qui la figura decisiva è stata quella di Satya Nadella il nuovo CEO di Microsoft. Nadella viene dai sistemi cloud ed ha sfruttato tutte le potenzialità del colosso di Redmond: si tratta di tecnologie e servizi che ancora oggi non hanno una reale concorrenza. Il pacchetto Office è uno di questo: al momento infatti non esistono alternative così diffuse, efficienti e standardizzate. L’idea di unificare Office tra sistemi fissi e mobili rappresenta la ciliegina che mancava per considerare Windows 10 un vero sistema operativo universale.


Da anni Sygest Srl sviluppa software anche in ambiente Microsoft, come ad esempio la soluzione SyDav (link)

 

Info e contatti

Per ulteriori informazioni e approfondimenti sul Sistema Operativo Windows 10, ti invitiamo a scriverci all’indirizzo mail e.corradini@sygest.it e a visitare i nostri siti web www.sygest.com e www.manualipdf.it

 
 

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Iscriviti al Blog per ricevere tutte le news