Iper-Ammortamento 2017

Iper-Ammortamento 2017 – Piano Nazionale Industria 4.0

 

Iper-Ammortamento 2017 è la nuova agevolazione fiscale derivante dalla Legge di Bilancio 2017 che prevede un nuovo pacchetto di agevolazioni in chiave “Industria 4.0“.

Attraverso l’Iper-Ammortamento 2017 il Governo punta ad incentivare gli investimenti in beni strumentali innovativi, attraverso una maggiorazione percentuale del costo fiscalmente riconosciuto dei beni medesimi, consentendo l’imputazione al periodo d’imposta, di quote di ammortamento e canoni di locazione finanziaria più elevati.

 

Iper-Ammortamento 2017: quali beni interessa?

L’agevolazione dettata Iper-Ammortamento 2017 interessa gli investimenti in 47 categorie diverse di beni strumentali e immateriali funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa relativi alle seguenti macroaree:

  • Beni strumentali con funzionamento controllato da sistemi computerizzati e/o gestito tramite opportuni sensori e azionamenti;
  • Sistemi per l’assicurazione della qualità e della sostenibilità;
  • Dispositivi per l’interazione uomo-macchina e per il miglioramento dell’ergonomia e della sicurezza del posto di lavoro in logica Industria 4.0

I soggetti che già beneficiano dell’Iper-Ammortamento 2017 e che poi effettuano investimenti in beni immateriali strumentali (software, sistemi e/o system integration, piattaforme ed applicazioni, ecc.) potranno beneficiare anche del Super Ammortamento, con la possibilità di ammortizzare un valore pari al 140% del costo di acquisto.


 

Iper-Ammortamento 2017: misura del contributo

L’Iper-Ammortamento 2017 prevede una maggiorazione della deduzione degli ammortamenti e dei canoni di locazione finanziaria nella misura del 250%.

L’investimento dovrà però essere effettuato entro il 31 dicembre 2017, con possibile slittamento del trasferimento della proprietà del bene strumentale al 31 luglio 2018 a patto che entro il primo termine si concluda il contratto e si versi un acconto del 20%.

Per la realizzazione dell’investimento fa fede la data di consegna del bene, come per altro avveniva già in passato, mentre in caso di cespiti realizzati in appalto si controlla che la costruzione sia stata ultimata e collaudata.

Per poter usufruire dell’Iper-ammortamento sarà necessario fornire un’apposita autocertificazione ai sensi del DPR 445/2000 attestante che si tratti di beni riconducibili all’elenco indicato nella legge e che abbiano particolare valore per l’organizzazione produttiva dell’azienda.

Nel caso in cui l’investimento superi i 500.000 euro sarà necessario produrre un’apposita perizia giurata (i cui contenuti saranno poi esplicitati in sede di pubblicazione della legge) da redigere entro il termine dell’esercizio di entrata in funzione del bene.

 

Info e contatti

Per ricevere maggiori indicazione sul tema Iper-Ammortamento 2017 e per conoscere tutte le soluzioni software sviluppate da Sygest in ottica Industria 4.0 e non solo, ti invitiamo a scrivere all’indirizzo e-mail e.corradini@sygest.it e a visitare il sito web www.sygest.com

 
 

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti al Blog per ricevere tutte le news