Bando servizi innovativi

Bando servizi innovativi per le PMI 2017 della Regione Emilia-Romagna

Grazie al bando servizi innovativi per le PMI 2017 (approvato il 19 settembre 2017) la Regione Emilia-Romagna mette a disposizione 2,4 milioni di euro a sostegno delle piccole e medie imprese che vogliono realizzare dei progetti d’innovazione tecnologica e diversificazione dei prodotti o servizi e che abbiano la necessità di acquisire all’esterno servizi innovativi e competenze.

 

Chi sono i destinatari?

Il bando servizi innovativi si rivolge a PMI impegnate in progetti di innovazione tecnologica e diversificazione dei propri prodotti e servizi che rispettano i seguenti requisiti:

  • con sede operativa in Emilia-Romagna (in termini di unità locale produttiva in cui svolgere il progetto);
  • con almeno un bilancio depositato alla competente CCIAA, alla data di presentazione della domanda;
  • codice ATECO (anche secondario) appartenente a quelli indicati nella Strategia Regionale di Specializzazione Intelligente per le priorità A, B e D.

Il bando servizi innovativi considera con particolare favore le innovazioni di carattere intersettoriale e interdisciplinare: i contratti di fornitura dovranno essere stipulati (per almeno il 50% del valore del progetto) con soggetti appartenenti alle seguenti categorie:

  • Laboratori e centri per l’innovazione accreditati appartenenti alla Rete regionale dell’alta tecnologia
  • Università e altre istituzioni di rango universitario (anche del campo artistico), enti pubblici di ricerca e organismi di ricerca
  • Start-up innovative registrate
  • FabLabs aderenti alla FabFoundation o altri FabLab che abbiano sottoscritto la Fab Charter

Interventi ammessi

I progetti di innovazione e diversificazione previsti dal bando servizi innovativi per le PMI 2017 devono comportare almeno una delle seguenti azioni:

  • ampliamento della gamma dei prodotti e/o servizi o la loro significativa ridefinizione tecnologica e funzionale in senso innovativo
  • introduzione di contenuti e processi digitali e di innovazione di servizio, in grado di modificare il rapporto con clienti e stakeholder
  • ricaratterizzazione dei prodotti e dei servizi in senso fortemente sostenibile,  in favore della inclusione e della qualità di vita.

NOTA: sono ammesse a contributo unicamente consulenze a contenuto tecnologico.

 

Servizi acquisibili

  • consulenze tecnologiche e di ricerca, studi e analisi tecniche;
  • prove sperimentali, misure, calcolo, certificazioni di prodotto;
  • progettazione software, multimediale e componentistica digitale
  • design di prodotto/servizio e concept design;
  • stampa 3D di elementi prototipali;
  • progettazione impianti pilota

Il costo del progetto deve essere compreso tra € 10.000,00 e € 80.000,00

 

Scadenze del bando

La trasmissione delle domande di contributo dovrà essere fatta attraverso il portale Sfinge2020 e presentata a partire dalle ore 10.00 del 16 ottobre 2017 fino alle ore 13.00 del 31 ottobre 2017.

Ai fini della verifica del rispetto del termine di presentazione della domanda farà fede la data di invio registrata dal sistema all’atto dell’invio.

 

[Fonte: www.regione.emilia-romagna.it]

 




 

Info e contatti

Per ricevere ulteriori informazioni in merito al Bando servizi innovativi per le PMI 2017 e per conoscere tutte le soluzioni software sviluppate da Sygest ti invitiamo a scrivere all’indirizzo e-mail e.corradini@sygest.it e a visitare il sito web www.sygest.com

 
 

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *