Il PDF 3D: quali prospettive offre?

Un formato che offre soluzioni per l’ufficio tecnico, il marketing e il commerciale

 

PDF 3D
credits: www.adobe.com

Partiamo da un dato di fatto: le principali Software house che sviluppano pacchetti CAD 3D hanno già integrato nei software l’opzione di salvataggio in PDF 3D, seguendo la strada intrapresa già diversi anni fa da Adobe. Il vantaggio immediato è chiaro: salvando il lavoro in un formato standard come il PDF, il progetto può essere visualizzato da chiunque con un semplice Reader, senza la necessità di installare lettori specifici. E questa nuova tecnologia ha già trovato il suo impiego naturale nei rapporti con clienti e fornitori, in quanto consente uno scambio di dati nell’immediato, fornendo documenti apribili e leggibili da tutti.
Ma l’impiego del PDF 3D si esaurisce davvero nello scambio di dati, ordini, fatture?

Non proprio: in realtà le opportunità offerte da questo formato così semplice eppure così sofisticato vanno molto oltre, aprendo all’ambito commerciale, al marketing, senza contare ovviamente l’ufficio tecnico.
Nell’ambito commerciale, utilizzare il PDF 3D significa poter mostrare al potenziale cliente un modello tridimensionale che magari è ancora un prototipo, ma è stato pensato esclusivamente per lui, con una presentazione personalizzata che gli dà la possibilità di “toccare con mano” ciò che poi andrà ad acquistare. Una soluzione estremamente valida anche in un’ottica di marketing, dove l’animazione è utilizzata come strumento per creare suggestioni capaci di suscitare l’interesse dei potenziali clienti. Con il PDF 3D la presentazione dei prodotti diventa più accattivante e contemporaneamente meno onerosa per le aziende, se si pensa ad esempio che, in occasione di fiere e meeting, anziché esporre macchinari o prototipi spinti, con l’impiego di strumenti di animazione si può offrire al cliente un’esperienza totalmente virtuale attraverso rappresentazioni e modelli tridimensionali.
A livello tecnico, infine, salvare i modelli CAD in formato PDF 3D consente, con una serie di plug-ins, di realizzare in automatico un manuale ricambi interattivo di uso, manutenzione e insieme formazione per l’utilizzo del prodotto e procedure di stampa customizzate. Tutto ciò in un unico software che include l’animazione, la stampa del manuale, la gestione degli ordini dei ricambi e altri tools ampiamente personalizzabili.
PDF 3D come formato standard, quindi, che non significa però formato chiuso, ma al contrario strumento aperto a un’ampia gamma di soluzioni personalizzabili per le esigenze delle diverse funzioni aziendali. Resta da vedere se le aziende sapranno cogliere appieno queste opportunità e vorranno osare andando oltre lo standard minimo richiesto.

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *