Realtà virtuale e tecnologia 3D

Realtà virtuale - tecnologia 3D - Fives OTO | Sygest

Realtà virtuale e tecnologia 3D al servizio della vendita e del post-vendita

In questo articolo affrontiamo il tema della realtà virtuale e della tecnologia 3D a supporto della vendita e del post-vendita analizzando un case history di successo: un progetto realizzato in ottica Industria 4.0 da Sygest®, insieme ad altri partner, per il gruppo Fives.

Il progetto in questione è stato sviluppato dal gruppo Fives tramite la consociata italiana Fives OTO S.p.A., azienda specializzata nella progettazione, costruzione e installazione di impianti per la produzione di tubi metallici e profili saldati.

In occasione dell’importante appuntamento di Tube 2018, fiera internazionale delle tecnologie per la produzione e lavorazione del tubo svoltasi a Dusseldorf dal 16 al 20 Aprile 2018, Fives ha presentato una nuova linea produttiva (che sarà commercializzata nell’arco del prossimo anno) sfruttando tutti i vantaggi della realtà virtuale.

Un modo assolutamente innovativo ed efficace di presentare al pubblico le nuove linee di vendita, evitando così l’onere di portare in fiera tutto l’equipaggiamento.


Realtà virtuale - tecnologia 3D - Fives OTO | Sygest Srl

All’interno dello stand di Fives è stata predisposta una stanza dedicata, opportunamente insonorizzata e oscurata, nella quale è stata offerta ai visitatori una learning experience costituita da:

  • breve video trailer emozionale utile a preparare l’atmosfera e creare aspettativa sui contenuti, far immergere lo spettatore in un contesto ad alta densità tecnologica e mostrare i punti di forza della nuova linea di prodotto;
  • Read more

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Fiera Tekom 2017

Tekom 2017 - technical communication | Sygest

Tekom 2017 – Fiera di riferimento nel campo della comunicazione tecnica

Si chiude oggi la Fiera Tekom 2017 (24-26 ottobre) , che insieme alla conferenza annuale Tekom e a quella Tcworld, rappresenta il più grande evento mondiale per quanto concerne il settore della comunicazione tecnica.

Come nelle precedenti edizioni, oltre 200 espositori internazionali hanno presentato le più recenti tecnologie e i servizi più moderni nei campi della comunicazione tecnica, della localizzazione e della traduzione.

Tekom 2017 si è svolta nella splendida cornice del Centro Congressi Internazionale di Stoccarda (ICS) – Messe Stuttgart  il quale, a partire dalla sua inaugurazione nell’autunno del 2017, è diventato uno dei centri conferenze più avanzato e ricercato d’Europa.


Tekom 2017 - comunicazione tecnica | Sygest

Quale evento di riferimento internazionale per gli specialisti del settore della comunicazione, alla Fiera Tekom 2017 sono stati trattati i seguenti argomenti:

  • Servizi e consulenza
  • Editing software
  • Translation and localization software
  • Visualization software
  • Management software
  • Standard tecnici di settore
  • Business e istituzioni
  • Forum di settore: con focus in “Learning Media” e “Service Information”

 

Sygest e i trend focus di Tekom 2017

Le tematiche principali rimarcate nella tre giorni di Tekom 2017, sono quelle in cui Sygest crede fortemente e su cui negli ultimi anni ha concentrato le sue attenzioni nello sviluppo di soluzioni software innovative.

In particolare, ritroviamo tutti gli aspetti riguardanti la Digital Advanced Visualization, sigla che identifica l’impiego della tecnologia 3D nella fase di progettazione, in uno scenario che consente di usufruire dei dati sottostanti al progetto di una macchina o di un componente.

Read more

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Interpack 2017

Interpack 2017 - Digitalization of Service | Sygest Srl

Interpack 2017 – Digitalizzazione del Service

 

Da pochi giorni si è conclusa l’edizione 2017 di Interpack, la fiera internazionale del packaging e degli imballaggi industriali che si è svolta dal 4 al 10 maggio nel comprensorio fieristico di Düsseldorf (Germania).

Interpack si tiene ogni tre anni ed è un appuntamento irrinunciabile per gli addetti ai lavori dell’intera catena di distribuzione.

Interpack rappresenta una piattaforma unica in termini di vastità e internazionalità dell’offerta per aziende con prodotti e soluzioni tecnologiche di packaging e processi correlati: confezioni e materiali d’imballo per il settore alimentare e delle bevande, settore dolciario e dei prodotti da forno, industria farmaceutica e dei cosmetici, beni di consumo non-food, beni industriali.

Tutto questo panorama espositivo viene poi completato e integrato da temi specifici di carattere innovativo.

A Interpack 2017 erano presenti, in qualità di espositori, alcuni clienti di Sygest, i quali hanno presentato le loro soluzioni orientate all’ottica della Digitalizzazione del Service.


Interpack 2017 - Digitalizzazione del Service | Sygest Srl

La Digitalizzazione del Service è un tema di cruciale importanza (collegato sempre al discorso Industria 4.0) che analizzeremo meglio nel dettaglio nei prossimi articoli dedicati del nostro blog, che verranno poi raccolti nella nuova sezione chiamata “Digitalization of Service“.

In pratica, per diversificare la propria offerta, i produttori di macchine industriali possono dotarle di sistemi intelligenti e sensoristica come presupposto alla fornitura di nuovi servizi di assistenza e manutenzione.

A questo proposito, la gamma d’offerta Sygest riguardante l’area service/after sales, rilascia già applicazioni e servizi compliance con le prescrizioni di Industria 4.0.

Per esempio, le applicazioni 3D di Sygest, sono in grado di interoperare con macchine e linee di produzione, rilevando automaticamente componenti usurati o in procinto di esserlo, allertando un operatore e generando una richiesta d’offerta o d’ordine per i relativi componenti di ricambio.

La Digitalization of Service offre dunque ai vendor di macchine industriali delle nuove opportunità nella gestione della manutenzione, diversificando in questo modo la propria offerta commerciale e nello stesso tempo proporre dei sistemi in grado di garantire alti standard di affidabilità ed elevati gradi di flessibilità associati a una forte automazione.

Read more

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Digital Advanced Visualization: condividere dati in sicurezza

Digital Advanced Visualization | Sicurezza condivisione dati

Digital Advanced Visualization: condividere dati e contenuti su più piattaforme in totale sicurezza

 

La Digital Advanced Visualization è un acronimo ideato da Sygest per identificare l’applicazione della tecnologia 3D, usata in fase di progettazione, in uno scenario estremamente ampio che consente di generare e, in seguito usare, modelli 3D semplificati.

In questo modo vengono arricchite le normali funzionalità di un sistema di supporto alla manutenzione di una macchina (di un prodotto o di una linea produttiva) fornendo in aggiunta, e con un unico sforzo progettuale, un supporto a 360° alle varie funzioni aziendali.

Per abbracciare il concetto di Fabbrica 4.0 e fare in modo che questi sistemi vengano concretamente impiegati da aziende e utenti, l’imperativo è di erogare delle soluzioni che siano:

  • fruibili, semplici e adatte a qualunque tipo di piattaforma;
  • interconnesse e integrabili tra loro;
  • in grado di operare anche in modalità autoconsistente;
  • capaci di rilasciare, trasmettere e condividere dati in modo sicuro, rapido e affidabile.

L’interoperabilità degli applicativi e le opportunità insite nella connettività globale di dispositivi e sistemi aziendali sono punti di forza le cui implicazioni positive, in termini di ideazione, fabbricazione e commercializzazione di un bene o di un servizio sono facilmente intuibili.

É però altrettanto palese come molti operatori aziendali siano spesso impegnati in attività rilevanti pur non avendo a disposizione una connessione Internet. Pensiamo, ad esempio, ad un consulente tecnico-commerciale oppure ad un addetto alle attività di post-vendita che si trova ad operare presso lo stabilimento di un cliente in regioni remote.

Tali situazioni, tutt’altro che infrequenti, devono essere affrontate con applicazioni che operino, in maniera efficiente ed efficace, anche in modalità stand alone, così da rendere gli utenti operativi, autonomi e indipendenti anche in condizioni sub-ottimali.




 
Read more

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Digital Advanced Visualization: vantaggi a 360°

Digital Advanced Visualization | Sygest Srl

Digital Advanced Visualization: vantaggi a 360° per differenti funzioni aziendali

 

La Digital Advanced Visualization è un acronimo ideato da Sygest per identificare l’applicazione della tecnologia 3D, usata in fase di progettazione, in uno scenario estremamente ampio che consente di generare e, in seguito, usare modelli 3D semplificati non solo per arricchire le normali funzionalità di un sistema di supporto alla manutenzione di una macchina, di un prodotto o di una linea produttiva, ma anche per supportare a 360°, e con un unico sforzo progettuale, varie funzioni aziendali.

Per quanto riguarda l’area commerciale, ad esempio, si rivela molto utile l’impiego di un QR code reader. Grazie a un tool di Digital Advanced Visualization, un QR code è in grado di rilasciare come output un elemento di augmented reality o di virtual reality che può essere utilizzato per la promozione e la vendita di un prodotto.

Ecco quindi che diventa possibile, attraverso marker come foto, disegni o schemi progettuali presenti su una brochure in fiera, infondere nuova vita, sia interattiva che digitale, a uno strumento cartaceo “piatto”. Una funzione specifica permette di visualizzare contenuti multimediali quali, per esempio: video di operazioni di montaggio e smontaggio di una macchina o elementi di realtà aumentata.

A questo riguardo, un tool di Digital Advanced Visualization consente di acquisire un modello CAD e creare, in modo veramente semplice e intuitivo, animazioni che riproducano operazioni di montaggio e smontaggio di componenti di macchine, linee e impianti. Così facendo queste attività diventano facilmente comprensibili anche per tecnici e operatori che lavorano in altri continenti, che parlano altre lingue o che hanno abitudini e standard lavorativi anche molto differenti da quelli dell’occidente industrializzato.


 

Con lo stesso tipo di tecnologia, un operatore di fabbrica può individuare facilmente i componenti della macchina che devono essere cambiati e inoltrare così una richiesta d’offerta dei pezzi necessari all’azienda fornitrice. Il tutto avviene in pochi click, navigando il modello che viene visualizzato su un dispositivo mobile e che è “richiamato” dal marker presente su una pagina cartacea o, direttamente in stabilimento, grazie a un’etichetta apposta sulla macchina.

Read more

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail