Firma elettronica avanzata FEA con SPID

Firma Elettronica Avanzata FEA - SPID | Sygest

Firma Elettronica Avanzata (FEA) con SPID

La possibilità di eseguire una Firma Elettronica Avanzata (FEA) con SPID non è più un’azione ipotetica, anzi, è già in fase di implementazione avanzata in un progetto commissionato per l’INPS.

FEA è un particolare tipo di firma elettronica attraverso cui si possono firmare tutti gli atti ad esclusione dei contratti relativi a beni immobili (per i quali sono richieste la firma elettronica qualificata o la firma digitale).

Un documento informatico sottoscritto con una firma elettronica avanzata (FEA), qualificata o digitale, fatta nel rispetto delle regole tecniche di cui all’articolo 20, comma 3, che garantiscano l’identificabilità dell’autore, l’integrità e l’immodificabilità del documento, ha l’efficacia prevista dall’articolo 2702 del codice civile.

Allo stato attuale delle cose, nel passaggio dal processo cartaceo a quello digitale, è comunque preferibile puntare sulla consapevolezza che ha l’utente (e di conseguenza la sua assunzione di responsabilità) su documenti PDF piuttosto che su log difficilmente leggibili.

 

SPID e i livelli di sicurezza

SPID è il nuovo sistema di login che consente a cittadini e imprese di poter accedere con un’unica identità digitale, da molteplici dispositivi, a tutti i servizi online di Pubbliche Amministrazioni (PA) e imprese aderenti.

Read more

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Modalità di apposizione della firma elettronica

Modalità di apposizione della firma elettronica

La Normativa Comunitaria uniforma le modalità di apposizione della Firma Elettronica

 
Modalità di apposizione della firma elettronica - Sygest SrlDal 17 settembre scorso è in vigore il Regolamento UE n. 910 del 2014, in materia di identificazione elettronica e servizi fiduciari per le transazioni elettroniche nel mercato interno, che disciplina le modalità di apposizione della firma elettronica a convalida di documenti con valore probatorio.

In Italia, già da diversi anni, per le imprese vale l’utilizzo della posta elettronica certificata e della firma elettronica avanzata dei documenti. Con le nuove regole si dovrà prestare particolare attenzione all’individuazione delle Autorità preposte alla generazione dei codici elettronici necessari per garantire l’elaborazione di tali documenti sicuri, cioé non ripudiabili da chi li ha prodotti, e alle modalità da adottare per qualificare e monitorare nel tempo queste Autorità.

A livello Europeo, il Regolamento, conosciuto come “eIDAS – electronic IDentification Authentication and Signature” permetterà di modernizzare le modalità per l’effettuazione di transazioni di diverso tipo. Per esempio, sarà possibile rilasciare dei certificati di conformità, sigillati con un’apposita marcatura, che avranno valore di legge e non potranno essere contestati. Si pensi, ad esempio, al grandissimo mercato delle marcature CE, che devono riguardare specifici dispositivi o attrezzature, non in modo generico, ma puntuale. A questo proposito, avrà un rilievo significativo il cosiddetto “sigillo elettronico qualificato”.

La nuova disciplina comunitaria rafforza il principio che un documento, per avere valore probatorio, deve avere caratteristiche di affidabilità giuridica indipendenti dal “materiale” con il quale è stato prodotto, che sia pergamena, carta o “carta virtuale”. Si pensi, a questo proposito, alla fatturazione elettronica, alle modalità oggi in essere per la conservazione sicura di tali documenti e di altri documenti, destinati, comunque a mantenere valore probatorio.

Sygest con la soluzione SyAxinel e il proprio supporto organizzativo, ha già intrapreso da diversi anni questa strada..

Per saperne di più, leggi il materiale proposto sul nostro sito.

 
 

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

AIFAG

AIFAG logo

AIFAG: l’Associazione Italiana Firma Elettronica Avanzata Biometrica e Grafometrica


AIFAG logo

AIFAG si pone l’obiettivo di promuovere e sostenere nel mercato delle firme l’adozione di standard sicuri e interoperabili e di stilare e fornire delle linee guida e delle best practice sull’utilizzo corretto della firma elettronica avanzata, biometrica e grafometrica.

Sygest Srl ha creduto insieme a tutte le persone giuridiche che hanno partecipato alla costituzione dell’Associazione (5 febbraio 2014) in quetsa iniziativa.

L’Associazione AIFAG si propone quindi come nuovo collettore di interesse per chi si occupa, dal lato della domanda o dell’offerta, delle diverse soluzioni di firma elettronica e come presidio permanente sulla materia che funga da intermediario con le istituzioni competenti e possa intrattenere con loro un dialogo e un confronto costante.

 

Per maggiori informazioni visita il sito di AIFAG (link).

 
 

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Associazione AIFAG

AIFAG: Associazione Italiana Firma elettronica Avanzata Biometrica e Grafometrica

 

L’Associazione AIFAG si pone l’obiettivo di promuovere e sostenere nel mercato delle firme l’adozione di standard sicuri e interoperabili e di stilare e fornire delle linee guida e delle best practice sull’utilizzo corretto della firma elettronica avanzata, biometrica e grafometrica.

Sygest Srl ha creduto insieme a  tutte le persone giuridiche che hanno partecipato alla costituzione dell’Associazione AIFAG (5 febbraio 2014) in questa iniziativa.

Associazione AIFAG - Sygest Srl

L’Associazione AIFAG si propone quindi come nuovo collettore di interesse per chi si occupa, dal lato della domanda o dell’offerta, delle diverse soluzioni di firma elettronica e come presidio permanente sulla materia che funga da intermediario con le istituzioni competenti e possa intrattenere con loro un dialogo e un confronto costante.

 

Per maggiori informazioni ti invitiamo a scriverci all’indirizzo mail e.corradini@sygest.it e a visitare i nostri siti web www.sygest.com e www.manualipdf.it

 
 

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Consenso informato digitale

Consenso informato digitale: quali sono i vantaggi reali?

 

Il consenso informato, insieme ai referti, alle cartelle cliniche e a tutti i dati riguardanti i pazienti (come ad esempio l’informativa sulla privacy), rappresentano la fetta più grande della documentazione gestita dalle aziende sanitarie. Ad oggi, in Italia, esistono ancora molte realtà che non conoscono o non utilizzano la firma elettronica avanzata. I principali ostacoli che hanno rallentato la diffusione del consenso informato digitale sono stati i limiti legislativi che fortunatamente oggi sono completamente superati.

Ora che la strada è spianata rimane da capire quali sono i vantaggi reali offerti da questa tecnologia. Principalmente si possono riassumere in:

  • Tutela dalle azioni legali dovute alla mancata esibizione del consenso informato o a consensi informati privi di firme
  • Riduzione dei tempi e dei costi di gestione, archiviazione, rintracciabilità dei documenti
  • Riduzione degli errori umani e dello smarrimento a cui sono soggetti i documenti cartacei mediante un sistema di allerta

 

Di seguito vi riportiamo un’infografica che presenta nel dettaglio i vantaggi del sistema di cui parliamo:


Consenso informato digitale - Sygest Srl

 

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Iscriviti al Blog per ricevere tutte le news