FOIA

FOIA | Freedom of Information Act

FOIA (Freedom Of Information Act): più trasparenza tra PA e cittadini

Dal 23 dicembre 2016 è diventato operativo il FOIA (Freedom of Information Act): pertanto chiunque può esercitare il diritto di accesso generalizzato ad atti e documenti detenuti dalla Pubblica Amministrazione.

 

Il 23 Dicembre 2016 è stato approvato il decreto legislativo 97/2016 sul cosiddetto FOIA, ossia Freedom Of Information Act (Legge sulla libertà di informazione), che introduce nuove norme sulla trasparenza tra PA e cittadini.

Fortemente voluto dal Ministro per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione, Marianna Madia, il FOIA prevede che chiunque possa esercitare il diritto di accesso generalizzato ad atti e documenti detenuti dalla Pubblica Amministrazione.

Così facendo viene stravolta l’impostazione che, negli anni passati, ha regolato i rapporti tra cittadini e PA: gli italiani possono quindi avere libero accesso agli atti della Pubblica Amministrazione anche se questi riguardano diritti di altri privati (come ad esempio la richiesta di licenza edilizia di un vicino di casa).

La tutela della privacy costituisce però l’unica eccezione, garantita solo per particolari esigenze di produzione, di segreto di Stato e di economia nazionale. In tutti gli altri casi è previsto libero accesso alle varie informazioni, anche per semplice curiosità e senza dover necessariamente dimostrare o giustificare un interesse specifico. Fino allo scorso anno, invece, era possibile unicamente l’accesso agli atti (ai sensi della legge 241 del 1990) solo per far valere un interesse rilevante, diretto e personale che doveva essere motivato.

Attraverso l’introduzione del FOIA ogni cittadino, in quanto tale, può chiedere di sapere ed esercitare un controllo civico. Siamo di fronte ad una vera e propria rivoluzione culturale, prima ancora che normativa, di cui i cittadini devono avere pian piano consapevolezza.

Per la Pubblica Amministrazione il FOIA rappresenta senza dubbio uno stimolo concreto alla trasparenza e al rilascio dei dati, mentre, per il cittadino è un strumento utile per un controllo responsabile e democratico sulle politiche e le risorse pubbliche.

Quella della trasparenza è un tema di cruciale importanza e può essere la chiave di volta per riavvicinare i cittadini alle istituzioni.

 
Read more

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Referti radiologici con immagini

Referti radiologici con immagini | Congresso Nazionale SIRM

47° Congresso Nazionale della SIRM: Sygest Srl presenterà la sua soluzione sui Referti radiologici con immagini scaricabili via web

 

Sygest Srl sarà presente al 47° Congresso Nazionale della SIRM che si terrà a Napoli dal 15 al 18 Settembre 2016 presso la Mostra D’Oltremare di Napoli. Il titolo del Congresso di quest’anno è “L’imaging in oncologia… e non solo: il futuro è oggi“. In questo importante contesto Sygest Srl, partner Adobe e AGFA, presenterà la sua soluzione assolutamente innovativa dei referti radiologici con immagini scaricabili via web, che permette ai cittadini di scaricare dal web, in formato PDF, i referti radiologici con immagini.

 

Referti radiologici con immagini scaricabili via web: la soluzione software di Sygest

Sygest Srl è una società di Information Technology di Parma fondata nel 1996 che propone soluzioni software ai più importanti istituti pubblici e privati, sia in ambito nazionale che internazionale. Mettendo a disposizione il proprio know-how sul PDF e sulle tecnologie Adobe, Sygest ha preso parte allo sviluppo di questa importante soluzione applicativa realizzando un sistema software in grado di inserire le immagini in formato PDF all’interno di referti medici. Questa innovativa tecnologia consentirà a tutti gli utenti di poter usufruire, da remoto, di un servizio molto utile ed efficiente di referti radiologici con immagini.


Referti radiologici con immagini | Congresso Nazionale SIRM

I referti radiologici saranno memorizzati su documenti in formato PDF e conterranno sia il referto testuale prodotto dallo specialista che le immagini (statiche o in movimento) prodotte dalla diagnostica utilizzata (la risonanza magnetica, per esempio). Questi file saranno scaricabili attraverso un apposito portale web e avranno valenza clinica, ossia consentiranno al medico di famiglia o allo specialista (a cui il cittadino deciderà di far valutare le immagini radiologiche che lo riguarderanno) di accedere in pochissimi secondi all’archivio delle immagini radiologiche (PACS).

Read more

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

PagoPA

PagoPA | Sygest Srl

PagoPA: inizia il conto alla rovescia per tutte le amministrazioni

 

PagoPA è il sistema di pagamento elettronico realizzato dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID) in attuazione dell’Articolo 5 del CAD (Codice dell’Amministrazione Digitale). Questo scenario rientra nel percorso di attuazione delle diverse iniziative normative che le Pubbliche Amministrazioni (PA) del Paese devono realizzare e promuovere nell’ambito della Programmazione Comunitaria 2014-2020, insieme a SPID e Italia Login. Il fine di queste iniziative è quello di conseguire i seguenti obiettivi: razionalizzazione e contenimento della spesa pubblica, garanzia di omogeneità di offerta ed elevati livelli di sicurezza.

Le Pubbliche Amministrazioni sono obbligate ad aderire al sistema PagoPA entro il 31 Dicembre 2015

 

Che cos’è il sistema PagoPA?

Il sistema di pagamenti elettronici PagoPA consente ai cittadini e alle imprese di effettuare qualsiasi pagamento verso le Pubbliche Amministrazioni (PA) e i gestori di servizi di pubblica utilità in modalità elettronica.

Questo sistema permette a cittadini ed imprese di:

  • scegliere il prestatore del servizio di pagamento;
  • scegliere tra più strumenti di pagamento;
  • scegliere il canale tecnologico di pagamento preferito;
  • conoscere preventivamente i costi massimi dell’operazione da effettuare;
  • avere garanzia della correttezza dell’importo da pagare;
  • ottenere immediatamente una ricevuta con valore liberatorio.

Nel caso della Pubblica Amministrazione (PA), invece, il sistema permette di:

  • velocizzare la riscossione degli incassi, ottenendone l’esito in tempo reale e potendo effettuare la relativa riconciliazione in modo certo e automatico;
  • ridurre i costi e ottimizzare i tempi di sviluppo delle nuove applicazioni online;
  • eliminare la necessità di stipulare specifici accordi con i prestatori di servizi di riscossione.

 

Sygest Srl ha sviluppato la soluzione SyAnthus per ovviare la pratica della sottomissione di istanze che prevedono anche un pagamento verso la Pubblica Amministrazione (allegando tutti i documenti richiesti). Al momento, è in fase di valutazione la realizzazione del canale di pagamento verso il sistema PagoPA..

Per accedere alla pagina di AgID: clicca qui.

 

Info e contatti

Per ricevere ulteriori informazioni in merito al sistema PagoPA e per conoscere tutte le soluzioni software di Sygest Srl. ti invitiamo a scrivere all’indirizzo mail e.corradini@sygest.it e a visitare i nostri siti web: www.sygest.com e www.manualipdf.it

 

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

EGOV 2015

EGOV 2015 | Sygest Srl

EGOV 2015: l’ambito riconoscimento va al Comune di Parma

 

Lo scorso 21 Ottobre, il Comune di Parma ha ricevuto il premio EGOV 2015 (nell’ambito di Smau – Milano) per la categoria dei “Servizi digitali per una cittadinanza connessa”, in relazione al progetto sull’elezione on line dei Consigli dei Cittadini Volontari dei Quartieri. In questa sezione vengono premiati quei progetti volti a rendere semplici, veloci e fruibili i servizi on line. Su 120 progetti selezionati, solo 60 sono stati ammessi alla finale dove il Comune di Parma ha poi ricevuto il prestigioso riconoscimento.

Queste le motivazioni alla base della premiazione: “La votazione on line per l’elezione dei Consigli dei Cittadini Volontari rappresenta uno dei primi casi, riusciti, di votazione online attraverso un sistema di token e informazioni che salvaguardano integrità della votazione e rispetto della riservatezza del voto. Esempio da valutare e proporre per votazioni politiche e amministrative”.

Da più di un anno Sygest S.r.l. collabora col Comune di Parma, a cui ha fornito una soluzione software per la sottomissione di istanze online. Il programma offre all’Amministrazione la possibilità di pubblicare i moduli in formato PDF e HTML5 sul sito web (direttamente compilabili sia online che offline), consentendo un monitoraggio continuo dei dati e dei documenti ricevuti, dalla registrazione fino all’archiviazione della pratica. Nell’ambito di questa collaborazione, il Comune ha attuato il progetto denominato “Front End Digitale per i Servizi ai Cittadini” con l’obiettivo principale di rendere più facile ed immediato il rapporto tra cittadini e Pubblica Amministrazione, dando la possibilità alle persone di dialogare direttamente con il Comune attraverso la compilazione di moduli, in qualsiasi momento del giorno, modalità e dispositivo.

I concetti chiave di questo progetto sono:

  • Aspetti riguardanti il funzionamento del servizio
    La modulistica, oltre ad essere presente in diversi formati digitali da scaricare direttamente sul proprio device, può essere compilata on line, salvata sul proprio PC, stampata su carta, firmata digitalmente e spedita all’ente.
  • I vantaggi per i cittadini
    Attraverso questo servizio i cittadini possono aprire delle pratiche comodamente da casa, a qualunque ora del giorno e in qualunque giorno dell’anno. In questo modo vengono scongiurate le interminabili file negli uffici di competenza e i lunghi tempi di attesa e sarà un servizio a Km 0.
  • I vantaggi per il Comune
    Così facendo, il Comune riceve dati che possono essere elaborati automaticamente, azzerando di fatto le varie attività che spesso vengono svolte manualmente dal personale d’ufficio (Per esempio l’attività di protocollo, con conseguente diminuzione degli errori e dei tempi di esecuzione).

 

Info e contatti

Per avere maggiori informazioni in merito a EGOV 2015 e a tutte le soluzioni software sviluppate da Sygest S.r.l. ti invitiamo a scriverci all’indirizzo mail e.corradini@sygest.it e a visitare il nostro sito web www.sygest.com

 
 

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Iscriviti al Blog per ricevere tutte le news