QR code nelle soluzioni B2B

QR code: una tecnologia sempre più utilizzata in ambito B2B

 

Il QR code (acronimo di Quick Response Code – codice a risposta veloce) è un codice univoco bidimensionale introdotto nel 1994 dall’azienda giapponese Denso Wave. È caratterizzato da tre quadrati disposti negli angoli che funzionano da punti di riferimento per un software di decodifica che può raddrizzare l’immagine e leggerne i bit (il bianco è 0, il nero è 1).

Il funzionamento di un QR code è paragonabile a quello di un codice a barre contenente le informazioni base di un determinato prodotto a cui è associato, con la differenza che è in due dimensioni e consente quindi di immagazzinare molte più informazioni, che possono essere storicizzate grazie all’utilizzo di una specifica app.

Possiamo considerare il QR code come una tecnologia di realtà aumentata, dato che “aumenta” le informazioni disponibili in uno spazio fisico attivandole digitalmente; inoltre il QR code condensa i dati codificandoli in un simbolo, un’immagine che viene poi decodificata attraverso un apposito software che, il più delle volte, è già disponibile nell’applicazione fotocamera dei principali smartphone presenti sul mercato.

Parliamo di una tecnologia semplice ma abilitante che, una volta applicata a un oggetto, genera interazione e coinvolgimento attivo: l’utente è infatti invitato a “leggere” il codice in questione per accedere alle informazioni ad esso associate (il più delle volte un link dal quale poter accedere a un contenuto o scaricare un file).


QR code nel B2B - I vantaggi per le aziende | Sygest Srl

Inizialmente il QR code è stato utilizzato principalmente in ambito B2C come strumento per ottenere l’engagement del cliente finale (dal menù dei ristoranti ai biglietti aerei, dalle insegne turistiche ai manifesti pubblicitari). Negli ultimi anni però si è rivelato uno strumento potenzialmente strategico anche per il settore B2B così da essere integrato in quasi tutte le soluzioni software.

In particolare il QR code si rivela uno strumento chiave nei seguenti ambiti:

  • logistica, in grado di garantire da un lato la tracciabilità del prodotto e dall’altro antisofisticazione e anticontraffazione, fornendo un maggiore controllo sul magazzino e una superiore efficienza organizzativa;
    [Per approfondire l’argomento leggi l’articolo]
  • spedizione, dando la possibilità di implementare sistemi di tracciabilità e identificazione della merce per garantire un maggiore controllo sulle spedizioni;
    [Per maggiori approfondimenti vedi la soluzione Packing List Photo]
  • risorse umane, per la registrazionedell’accesso dei visitatori nelle aziende;
    [Per maggiori approfondimenti vedi la soluzione QenteR® Suite]

Una nuova spinta all’uso di questa tecnologia è arrivata a seguito della pandemia di Covid-19: il QR code infatti permette di attivare un contenuto velocemente, utilizzando il proprio smartphone, senza toccare dispositivi terzi ed evitando quindi ogni rischio di contaminazione e contagio.

Negli ambienti di lavoro e negli esercizi pubblici sono inoltre diventate prerogative indispensabili quelle di impedire l’accesso a persone positive al virus e garantire il tracciamento dei visitatori e il rispetto del distanziamento sociale.

Molte aziende e attività pubbliche hanno dovuto quindi ricorrere a soluzioni che consentono di registrare automaticamente e gestire digitalmente tutti gli accessi degli utenti in modo sicuro.

Per rispondere a queste esigenze Sygest ha aggiunto, nell’ultima release di QenteR® Suite, una nuova funzionalità che permette la verifica in tempo reale del QR code utilizzato per il Green Pass, che certifica l’avvenuta vaccinazione, guarigione o negatività al tampone di un individuo.

QenteR® Suite, soluzione presente da alcuni anni sul mercato, è già da tempo integrata con:

  • rilevatori di temperatura (che permettono di registrare e ammettere in azienda il visitatore solo se la temperatura corporea è sotto una determinata soglia di ammissibilità);
  • modulo di autocertificazione (che richiede al visitatore, al momento dell’accesso, di autocertificare il proprio stato di «NON POSITIVITÀ» e «NON QUARANTENA»).

 

Info e contatti

Per ricevere maggiori informazioni e approfondimenti sull’argomento trattato e sulle soluzioni proposte, ti invitiamo a scrivere una mail a: e.corradini@sygest.it.

Visita il nostro sito web: www.sygest.com

 
 

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *