QenteR Suite

QenteR – Dall’idea allo sviluppo della soluzione in cloud

Sygest, sempre pronta a cogliere spunti di interesse per sviluppare nuove soluzioni, alcuni anni fa ha pensato che la modalità di registrazione e accesso dei visitatori nelle aziende potesse essere digitalizzato e migliorato, eliminando carta e tempi di attesa, soprattutto in mancanza di una reception all’ingresso. E’ da qui che partono le idee che si sarebbero poi concretizzate con lo sviluppo della soluzione QenteR (sito web).

Al di là di questi aspetti restava anche la possibilità di poter gestire meglio la sicurezza delle persone presenti in azienda, sapendo esattamente chi era presente in un certo momento, soprattutto in caso di pericoli o catastrofi che potessero intrappolare molte persone all’interno di un edificio.

Da qua l’idea di realizzare un sistema innovativo di accesso che si basasse su una App (scaricabile gratuitamente dal visitatore) che, leggendo un QR-code (specifico per quella azienda e della sede all’interno della quale si stava entrando) consentisse di tracciare l’ingresso delle persone e di segnalarlo, tramite mail, alla persona che si stava per  incontrare e al responsabile della sicurezza.


QenteR - registrazione visitatori in azienda | Sygest Srl

Premessa

Nel 2017-2018 si è pensato di realizzare un Contest fra gli studenti dell’Università di Parma per fargli sviluppare questa idea. Al termine del progetto, che ha premiato un paio di studenti della facoltà di Ingegneria Informatica, Sygest ha preso in carico il prodotto cercando di industrializzarlo.

Si è capito fin da subito che l’App da sola non era sufficiente per soddisfare tutte le esigenze degli utilizzatori perché in alcuni casi il visitatore trovava difficoltoso scaricare la App o perché si trattava di un personaggio “influente” (un cliente importante) a cui non si voleva far fare attività.

Sono state quindi vagliate due idee aggiuntive:

  • la prima prevedeva lo sviluppo di un’interfaccia su un tablet posizionato all’ingresso dell’azienda (soluzione DESK), attraverso cui il visitatore poteva registrarsi direttamente (oppure era la receptionist che avrebbe fatto l’operazione per lui);

  • la seconda, invece, era incentrata sulla realizzazione di inviti, spediti via mail, che potessero essere letti dal tablet in ingresso e che riconoscessero, in automatico, la persona attesa.

Con queste principali funzioni aggiuntive (e alcune accessorie) e dopo una serie di test fatte con il cliente, a inizio 2019 il prodotto è stato ufficialmente lanciato sul mercato.

 

Evoluzione e innovazione

Con l’avvento della pandemia COVID-19, si è capito che questo prodotto poteva essere utile per tracciare le persone e consentire il distanziamento sociale in ingresso.

Abbiamo quindi cominciato a valutare alcune funzionalità che potevano essere inserite nel prodotto per consentirne una maggiore fruibilità ed anche l’espandibilità in aree che non fossero necessariamente solo la visita alle aziende.

  1. Integrazione con rilevatori di temperatura

    Il terminale “Desk” del QenteR permette di avviare la registrazione, ma viene “accettata” solo se la temperatura è sotto una determinata soglia di ammissibilità. L’integrazione è realizzata con una marca particolare di lettore temperatura (Hik), usando il segnale ON-OFF generato dal lettore di temperatura. Tale funzionalità sarebbe stata implementabile con grande fatica sull’App (non in rete locale) e quindi si è deciso di renderla operativa solo se vi era la soluzione Desk all’ingresso. In questo modo, infatti, il terminale si interfaccia direttamente con il lettore di temperatura.

  2. Introduzione di una autocertificazione da confermare all’accesso

    E’ una funzione totalmente parametrizzabile che può comparire sia con la App che con il terminale Desk. Si tratta di un documento totalmente personalizzabile (dall’amministratore della azienda) che richiede al visitatore di certificare la propria «NON POSITIVITÀ», la «NON QUARANTENA». La conferma di tale certificazione viene memorizzata e inviata sia al dipendente da incontrare che al responsabile della sicurezza.

  3. Creazione della versione QenteR Beach

    Vista il problema del “tracciamento” all’interno di luoghi pubblici e con l’approssimarsi dell’estate, si è pensato che questo approccio potesse essere valido anche per la registrazione dei bagnanti negli stabilimenti balneari. A tal scopo è stata realizzata la versione Beach di QenteR dotata di un nuovo logo, in grado di fornire la possibilità di registrarsi sul Desk in modo molto veloce, semplicemente passando il badge di invito sotto al lettore del QR-code. Questa stessa modalità può essere proposta, tramite registrazione con App, per l’accesso a luoghi di intrattenimento come: bar, ristoranti e discoteche.

  4. Gestione delle location (sale riunioni)

    Il sistema consente, inoltre, di definire per ogni sede un certo numero di location (sale riunioni, ma anche zone dove può accedere un certo numero di persone) e controllare che, per ognuna di esse, non venga superato il numero massimo di persone consentite. Le location possono essere usate anche nel caso della versione Beach per controllare, ad esempio, il numero massimo di persone sotto lo stesso ombrellone.

 

Info e contatti

Per ricevere ulteriori informazioni sulla soluzione QenteR, non esitare a scrivere all’indirizzo e-mail m.vicini@sygest.it.

Visita il sito web di QenteR.

 
 

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *