Tracciamento delle persone

Tracciamento delle persone e gestione degli ingressi

 

In tempi non sospetti, per velocizzare i tempi di ingresso nelle aziende, abbiamo pensato di realizzare un sistema smart (una App) che risolvesse il problema del tracciamento delle persone e della relativa gestione dei visitatori, fatta in seguito alla loro registrazione. L’idea iniziale era basata su un concetto molto banale, basato sull’utilizzo di una App per registrarsi all’ingresso.

Dopo aver scaricato la App (gratuita) dal Google Play Store o dall’Apple Store, occorre registrarsi una sola volta con i propri dati (nome, e-mail, cellulare, azienda) per poi usarla infinite altre volte, utilizzando semplicemente un QR-code posto all’ingresso delle aziende che acquistavano il servizio. Il QR-code è ovviamente univoco per ogni azienda/sede e memorizza istantaneamente dove si trova il visitatore.

Per dare garanzia che il dato tracciato fosse “in buone mani” Sygest si è certificata ISO 27001 e abbiamo posizionato i dati su un Cloud server anch’esso certificato ISO 27001.


Tracciamento delle persone - Gestione accessi visitatori | Sygest Srl

All’inizio le difficoltà sono state legate soprattutto a far comprendere a chi doveva acquisire il servizio, le aziende, quale fosse la novità proposta. L’attenzione, infatti, è sempre concentrata nel cercare di non creare disturbo al visitatore, soprattutto se è un cliente: scaricare una App è percepito come una perdita di tempo e come un modo di riempire inutilmente il cellulare.

Per questo motivo, per assomigliare ad altri competitor, è stata sviluppata un’applicazione Desk per la registrazione diretta all’ingresso, il che significa, per chi entra nella stessa azienda almeno due volte, aver comunque raddoppiato il tempo di registrazione rispetto alla App che richiede i dati una sola volta.

La vera potenza del sistema si è evidenziata con l’emergenza sanitaria del COVID-19, dove veniva richiesto il mantenimento del distanziamento sociale.  Il vantaggio competitivo rappresentato dalla nostra App è rappresentato dal fatto di potersi registrare mantenendo le distanze corrette, fornendo di fatto una forma ulteriore di sicurezza.

Inoltre i DPCM imposti dal Governo italiano richiedevano che ci fosse  in modo che, se ci fosse stata la presenza di un soggetto contagiato negli ultimi 15 giorni, si potevano facilmente contattare le persone che si erano registrate in azienda.

Il tracciamento delle persone, in realtà, era già il valore aggiunto dell’applicazione, perché permetteva di gestire sia lo storico che la presenza in tempo reale degli utenti con particolare attenzione alle problematiche della sicurezza. A quel punto, vista l’emergenza COVID-19 in atto, si è pensato a chi poteva avere la necessità di tracciare le persone in primo luogo per esigenze normative, ma soprattutto per fare business.

Tutti i locali pubblici, sempre secondo gli ultimi DPCM, devono comunque effettuare un  tracciamento delle persone e conservare i dati dei visitatori presenti nei loro locali per almeno 15 giorni, al fine di fare prevenzione in caso di contagi conclamati. L’acquisto di un sistema di questo tipo, anche se facilmente fruibile tramite App, viene percepito spesso come elemento di disturbo. Frequentemente inoltre, i proprietari dei locali pubblici, ragionano in una logica di “speranza” che il COVID-19 non ricompaia di nuovo, qualificando quindi tali strumenti come potenzialmente inutili.

Tuttavia, ai fini del tracciamento delle persone e delle loro informazioni a scopo di business, essere a conoscenza di chi è entrato nel proprio locale, a che ora, qual è l’afflusso medio delle persone per giorni e fasce orarie è uno strumento potentissimo al servizio della gestione e pianificazione delle attività lavorative.

Lo strumento sostanzialmente è analogo a quanto già da diversi anni fa la grande distribuzione con le tessere di raccolta punti: ovvero un sistema automatico di acquisizione dei dati utilizzato per analizzare i gusti e i comportamenti dei consumatori per inviare loro promozioni, sconti e offerte ad-hoc. Se questo viene accettato e apprezzato in ambito di grande catena di distribuzione, può diventare uno strumento strategico molto utile anche per i locali pubblici: ristoranti, discoteche, stabilimenti balneari, piscine.

Il nostro QenteR® quindi, nato per la gestione degli ingressi in azienda e per risolvere problemi di sicurezza tramite il tracciamento delle persone, è diventato anche strumento di business per molti locali pubblici.

 

Info e contatti

Per ricevere ulteriori informazioni sul tema trattato e per conoscere la soluzione QenteR® di Sygest, ti invitiamo a scrivere all’indirizzo e-mail e.corradini@sygest.it. Visita il nostro sito web www.sygest.com.

 
 

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *