Mecspe 2017

Mecspe 2017: la fiera di riferimento per l’Industria 4.0 e il settore manifatturiero

 

Si è appena conclusa a Parma la Fiera Mecspe 2017 (23-25 marzo presso le Fiere di Parma) organizzata da Senaf, che in questi anni è diventata un vero punto di riferimento per il manifatturiero 4.0 italiano.

L’obiettivo dichiarato della fiera, giunta alla 16° edizione, è stato quello di delineare la via italiana per l’Industria 4.0, esponendo tutte le tematiche della Fabbrica Digitale per mostrarne la versatilità e il potenziale applicativo.

A farla da padrona sono stati dunque i temi legati all’innovazione dei processi produttivi e delle lavorazioni, i materiali e le tecnologie di ultima generazione.


Mecspe 2017 - Industria 4.0 | Sygest Srl

Nelle passate edizioni la Fiera Mecspe si è sempre contraddistinta per essere stata un’anticipatrice dei trend tecnologici che poi sono diventati di uso comune.

Da quattro anni ormai, ben prima degli interventi dell’Unione Europea, la Fiera Mecspe mostra alle aziende i vantaggi competitivi dell’Industria 4.0 e continua ancora a farlo. Il suo obiettivo è quello di offrire al settore manifatturiero italiano un aiuto concreto, mostrando le potenzialità di questo percorso così innovativo e pieno di potenzialità.

Mecspe offre la possibilità di osservare, analizzare e perfino toccare con mano i singoli step del processo completo di realizzazione di un manufatto:  dalla sua fase progettuale fino all’oggetto definitivo pronto per l’impiego. Tutto questo viene fatto attraverso iniziative che rendono ancora più sinergico e attivo il percorso di visitatori, aziende ed espositori.

I numeri fatti registrare da Mecspe 2017 sono da record: 2.051 aziende partecipanti e oltre 40mila visitatori che hanno animato i 105mila metri quadrati di superficie espositiva. Erano inoltre presenti: 11 saloni tematici, 75 momenti formativi e 58 unità dimostrative e isole di lavorazione, che hanno mostrato dal vivo processi e soluzioni capaci di imprimere una concreta trasformazione al manifatturiero italiano.

Mecspe 2017: uno sguardo al Manufacturing 4.0

Il cuore pulsante della manifestazione è stato senza alcun dubbio il Padiglione 4, interamente dedicato alla Fabbrica 4.0 e in grado di offrire una panoramica completa su materiali, macchine e tecnologie innovative come: additive manufacturingrobotica collaborativa, Internet of Things (IoT)sensori di controllo.

Mecspe ha mostrato ancora una volta come sia possibile un nuovo “manufacturing made in Italy” sempre più caratterizzato da connettività, precisione, efficienza e riduzione dei tempi e dei costi di produzione.

Da un’attenta analisi dei dati è emerso che più della metà degli imprenditori della regione Emilia-Romagna (circa il 58,5%) adotta già una strategia interna mirata alla Fabbrica 4.0, integrando tutte le tecnologie necessarie nei propri processi in modo da ottimizzare la produzione.

Quello che emerge è quindi un comparto vitale che si è lasciato alle spalle la congiuntura negativa degli anni precedenti e che guarda con fiducia alle prospettive di sviluppo offerte dalla Fabbrica 4.0.

L’Emilia-Romagna grazie alla sua tradizione legata all’industria meccanica e con numerose aziende già attive nel processo di trasformazione dell’impresa in fabbrica digitale, può essere considerata un territorio paradigmatico e strategico per lo sviluppo del nostro Paese in questo determinato settore.

Da analisi di mercato settoriali è emerso che le PMI della meccanica e della subfornitura meccanica, che ad oggi hanno introdotto nuove tecnologie abilitanti, hanno privilegiato soluzioni per: la sicurezza informatica (30,6%), la robotica (20,7%), la meccatronica (20,1%), il cloud computing (16,5%) e la simulazione (16,2%), che saranno oggetto di ulteriori investimenti nel corso del 2017.

A fine anno, dunque, la sicurezza informatica sarà presente in oltre un terzo delle aziende (35,7%), in oltre un quarto ci sarà robotica (25,8%) e meccatronica (26,4%), mentre oltre un quinto si doterà di cloud computing (23,7%) e soluzioni di simulazione (21,3%).

Durante il 2017, però, sarà l’Internet of Things (IoT) a godere degli investimenti maggiori, arrivando a registrare un +12% e a essere così presente in quasi un quarto delle imprese italiane (24,9%).

Sygest crede fortemente nelle linee guida tracciate dalla Fabbrica 4.0, necessarie a creare valore per l’impresa, e punta sugli aspetti riguardanti la digitalizzazione e l’informatizzazione al servizio delle aziende metalmeccaniche.

In particolare, in questi ultimi anni, Sygest ha focalizzato la sua attenzione su tematiche sempre più innovative e all’avanguardia come la Digital Advanced Visualization, sigla che identifica l’impiego della tecnologia 3D nella fase di progettazione, in uno scenario che consente di usufruire dei dati sottostanti al progetto di una macchina o di un componente.

 

Info e contatti

Per ricevere ulteriori informazioni sulla Fiera Mecspe 2017 e per conoscere tutte le soluzioni software sviluppate da Sygest in ottica Fabbrica 4.0, ti invitiamo a scrivere all’indirizzo e-mail e.corradini@sygest.it e a visitare il sito web www.sygest.com

 

Condividi l'articolo su:

Facebooktwitterredditlinkedintumblrmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti al Blog per ricevere tutte le news